Di Francesco: “Derby senza favoriti, non gioco per il pari”

Serie A, Roma-Lazio sabato alle 18:00
Serie A, Roma-Lazio sabato alle 18:00

 

ROMA. – Un derby alla pari, da vincere a tutti i costi. Eusebio Di Francesco non vede favorita la Roma nella stracittadina in programma domani allo stadio Olimpico, ma non per questo chiederà ai suoi ragazzi di pensare prima a non perdere con la Lazio.

“Non direi mai alla mia squadra che potrebbe andar bene anche un pareggio, si accontenterebbe, affronterebbe la partita in maniera meno aggressiva. Stiamo lavorando e crescendo insieme facendo un certo tipo di percorso e vi assicuro che non lo cambierò domani. Farò di tutto per poter vincere, giocheremo per i tre punti”, sottolinea il tecnico giallorosso.

Ricordando poi i pericoli della sfida: “Entrambe le squadre stanno vivendo un ottimo momento. Il risultato inciderà sulle prospettive del campionato, ma voglio togliere il derby dalla classifica. E’ una partita unica, importante, diversa dalle altre, che potrebbe darci il là per continuare il nostro percorso. Loro hanno grande qualità, sanno ripartire immediatamente con grande capacità di andare in verticale in particolare con Immobile che sa attaccare la profondità. Ritengo sia il giocatore più pericoloso della Lazio, la loro arma in più. Dovremo stare attenti senza snaturarci”.

“Tutti dicono che siamo più forti tecnicamente, ma loro negli ultimi anni hanno sbagliato pochissimi acquisti. Sono stati molto bravi a fare le scelte di mercato, hanno fatto un ottimo lavoro – aggiunge l’allenatore abruzzese -. Milinkovic-Savic è un giocatore importante, così come Immobile, e poi hanno rigenerato elementi come Luis Alberto, che ora è decisivo. Per me oggi come oggi se la giocano alla pari, non c’è una favorita. Di certo mi auguro che a vincere sia la Roma”.

Un’altra certezza riguarda poi Schick, che ancora una volta resterà a guardare la partita dalla tribuna: “Non sarà convocato, sta facendo un percorso graduale e tornerà ad allenarsi con la squadra quando riferirà di star bene. O così o con me non si allena. Non vogliamo correre il rischio di altre ricadute. Nainggolan? Vorrei schierarlo ma solo se sarà almeno al 90% della condizione fisica. Domani deciderò se sarà disponibile per il derby”.

Fuori dal campo, intanto, la Roma incassa due buone notizie. La prima arriva direttamente dall’Uefa con la chiusura del procedimento che era stato aperto in seguito ai presunti cori razzisti dei tifosi giallorossi a Londra all’indirizzo dell’ex Ruediger, ora al Chelsea. La seconda invece riguarda il settore commerciale con l’ingresso del marchio Birra Peroni tra i partner della società e main sponsor della ‘Magica Land’, la nuova fan zone pre-partita.

“Il villaggio che stiamo progettando – spiega Luca Danovaro, direttore marketing della Roma – sarà la riprova della volontà del club di coinvolgere sempre più i propri tifosi. Vogliamo che diventi un vero e proprio punto di riferimento e di incontro per i nostri tifosi nel giorno della partita”. Per Cristiano Marroni Darena, marketing manager Peroni, “la partnership con la Roma ci rende orgogliosi”.