Messico: terremoto distrugge angolo di paradiso nel Chiapas

Le cascate del fiume Agua Azul
Le cascate del fiume Agua Azul.

 

CITTA’ DEL MESSICO. – Le cascate del fiume Agua Azul, un pittoresco angoletto dello stato messicano di Chiapas (sud del paese) molto visitato dai turisti, sono sparite in poche ore, a causa del terremoto che ha scosso la regione lo scorso 7 settembre. A circa 130 km da San Cristobal de las Casas -la capitale culturale del Chiapas- il fiume Agua Azul soleva scorrere su una formazione di pietre calcaree che formavano una spettacolare serie di gradini naturali, dove l’acqua che scendeva dalle cascate creava piscine naturali circondate da dighe naturali di sedimenti, dette “gours” il termini geologici.

Gli amanti degli sport estremi erano soliti scendere il fiume fino ad arrivare in cima alle cascate, dove l’Agua Azul cominciava a precipitare verso il fiume Tulija, per contemplare un vero paesaggio mozzafiato. A causa del boom di turisti, intorno alle cascate si erano istallati hotel, ristoranti, negozi di artigianato ed altri commerci, la cui sopravvivenza è ormai a rischio, dopo la scoperta che gli effetti del terremoto hanno prima ridotto e poi bloccato del tutto il flusso dell’acqua.