Di Maio lavora al programma del M5S: “Una vita di qualità”

sindacati
Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle. ANSA/ ANTONINO DI MARCO
sindacati
Luigi Di Maio, candidato premier del Movimento 5 Stelle. ANSA/ ANTONINO DI MARCO

 

 

ROMA. – “Una vita di qualità”. Potrebbe essere questo il claim elettorale del programma M5S alle Politiche. Il candidato premier Luigi Di Maio, a quanto apprende l’ANSA, ha infatti lavorato con lo staff pentastellato ad una prima bozza del “manifesto programmatico” con cui il Movimento si presenterà alle elezioni. Si tratta, invero, di una prima bozza, ma, con la fine della legislatura all’orizzonte, i vertici 5 Stelle hanno tutta l’intenzione di accelerare nelle prossime settimane.

“Giovani con futuro”, “pensionati sereni”, “lavorare con dignità”, “taglio shock alle tasse”, sono alcuni dei titoli del programma del Movimento. Un programma ormai definito, sebbene manchino le ultime votazioni sulla piattaforma Rousseau su alcuni punti. E, quello che Di Maio presenterà nelle prossime settimane, sembra essere un programma da netto segno economico: tra i punti figurano infatti misure la competitività delle imprese, l’occupazione, un sistema bancario “al servizio delle imprese e con i risparmiatori tutelati”.

Turismo, animali e sicurezza, gli altri argomenti sui quali il M5S sembra voler puntare in una campagna elettorale nella quale molto alta sarà l’attenzione al Nord, dove il Movimento è tradizionalmente meno forte. E non è un caso che, ad una settimana di distanza, Di Maio tornerà a Milano facendo tappa alla cooperativa “Vivite” prima di presentare il candidato M5S alle Regionali lombarde.

Parallelamente il M5S continua nel tour “di accreditamento” nelle cancellerie mondiali. Presto Di Maio farà tappa in diversi Stati europei mentre da domani Riccardo Fraccaro, membro di quello che di fatto è il “neo direttorio” 5 Stelle, sarà in Giappone. E l’obiettivo, ribadisce anche oggi Alessandro Di Battista, “è impedire l’inciucio Pd-FI”.

(di Michele Esposito/ANSA)