Fedecamaras: débâcle economica per il 2018

Pubblicato il 14 dicembre 2017 da redazione

Carlos Larrazabal, presidente de Fedecàmaras

Carlos Larrazabal, presidente de Fedecàmaras

 

Caracas. – Carlos Larrazabal, presidente di Fedecamaras, ha annunciato che da questo mercoledì l’economia venezuelana è entrata in iperinflazione e che il futuro del settore del commercio è incerto visto che il governo ha obbligato ad abbassare i prezzi del 50%.

L’iperinflazione che sta attanagliando l’economia del paese è secondo Larrazabal “drammatica.” E questo lo sa bene il popolo venezuelano che orami non ce la fa a scampare.

Larrazabal ha detto che “l’economia si dollarizza ad un tasso che non si può nominare (perché si commette un illecito), ma che sta imperversando nel mercato. E il governo invece di affrontare il problema per il giusto verso, non fa altro che inventare criptovaluta che non genererà nessun affidamento negli inversori.”

Inoltre, “l’economia nel 2018 continuerà a contrarsi anche perché il settore del commercio soffrirà le conseguenze dell’ultima decisione governativa, quella di obbligare a ribassare i prezzi del 50%.”

Larrazabal ha aggiunto che la tassa di disoccupazione aumenterà a gennaio perché i lavoratori perderanno i posti di lavoro. Una conseguenza della chiusura negozi che non potranno aprire le porte per le politiche sbagliate del governo. Il ribasso obbligato del 50% sul prezzo della merce purtroppo porterà molti al fallimento.

Il 2018 oltrepassa la soglia dell’iperinflazione

Dunque, i primi mesi del 2018 si intravedono con molte difficoltà. E tra queste, continuerà l’aumento incontrollato dell’inflazione. Perché, secondo il presidente di Fedecamaras, il Venezuela è entrato formalmente in iperinflazione questo mercoledì.

“È una situazione drammatica dalla quale nessuno scappa. Rimaniamo tutti senza capitale che si dimezza in continuazione. Il governo ha immesso nel mercato più di 900% di liquidità e questo non fa altro che buttare legna nel fuoco per l’inflazione.”

Il presidente di Fedecamaras intravede un 2018 nero. La crisi che attraversa il paese è grave e quello che dovrebbe mangiare la gente avrebbe dovuto essere già stato seminato. Invece, purtroppo, “stiamo seminando soltanto il 60% del fabbisogno nazionale che si produceva prima”

A questo riguardo, riferendosi al settore primario, Larrazabal ha spiegato che la produzione è caduta del 60% , 70% perché i produttori non ricevono valuta dal mese di agosto.

Una situazione che gira su se stessa senza nessuna speranza di miglioramento, per ora.

Ultima ora

13:41Moscovici, solo auspicio è che governo italiano sia pro-Ue

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Siamo sempre stati attenti ai bisogni dell'Italia perché sappiamo che è un grande Paese, un Paese al cuore della zona Euro. Il solo auspicio che ho, sul piano politico, è che il prossimo governo italiano, qualsiasi esso sia, perché sono gli italiani che votano, sia un governo pro-europeo". Così il commissario europeo Pierre Moscovici rispondendo ad una domanda.

13:34Lega: Sollecito, Bongiorno? spero che ce la faccia

(ANSA) - PERUGIA, 18 GEN - "Giulia Bongiorno può dare un contributo importante per una giustizia che dia fiducia": ne è certo Raffaele Sollecito, difeso dalla penalista, ora candidata per la Lega alle prossime elezioni, nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher terminato con l'assoluzione dell'ingegnere informatico. Il quale ha commentato con l'ANSA la notizia. "Sono contento della sua candidatura, spero che ce la faccia" ha detto Sollecito parlando dell'avvocato Bongiorno. "Certo - ha aggiunto -, se avrò la possibilità le darò il mio voto". Il giovane parla del legale come di "una persona oculata". "Non prende mai - ha proseguito - decisioni a caso ma le sue azioni sono sempre ponderate. E' una persona corretta - ha concluso Sollecito - che non dà mai adito a sorprese". (ANSA).

13:34Maltempo, l’aeroporto di Amsterdam sospende tutti i voli

(ANSA) - BERLINO, 18 GEN - L'aeroporto Schiphol di Amsterdam ha sospeso oggi tutti i voli e le ferrovie nazionali olandesi hanno bloccato tutti i treni a causa della violenta tempesta che si abbatte in queste ore sul Paese. Lo scalo ha annunciato in un tweet che i voli sono sospesi "fino a nuovo avviso" in seguito al maltempo. La Klm aveva giù annullato oltre 200 voli prima dell'arrivo della tempesta.

13:27Siria: Ong, 110.000 bambini in fuga da Idlib

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Nelle ultime settimane "oltre 110.000 bambini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case a causa dei combattimenti in corso a Idlib, nel nord della Siria, in un nuovo grave movimento di sfollati interni". Lo denuncia Save The Children in un comunicato. "L'escalation dei combattimenti nella parte meridionale di Idlib - su legge nel testo - ha dato luogo a uno dei più gravi spostamenti di massa ai quali si è assistito in Siria dall'inizio del conflitto". Oltre 7.000 persone "in media, si spostano ogni giorno. I bombardamenti hanno portato alla chiusura centinaia di scuole e raso al suolo case e ospedali. Molti hanno trovato rifugio all'aperto, dove sono esposti a temperature gelide, o in edifici abbandonati".

13:22In aula col velo: praticante, sconvolta ma contenta

(ANSA) - BOLOGNA, 18 GEN - "Quando il giudice mi ha detto no ero davvero sconvolta, ma sono contenta di quello che ho fatto". Così Asmae Belfakir, la praticante marocchina di 25 anni, torna sull'episodio di ieri al Tar di Bologna, dove un giudice le ha detto che non poteva stare in aula col velo islamico. Lei si è rifiutata di toglierselo ed è uscita. La ragazza ne ha parlato con l'ANSA al tribunale ordinario di Bologna, dove è arrivata per un'udienza. Si è detta "molto colpita" dai tanti messaggi di solidarietà ricevuti. "Ci sono rimasta molto male, ho partecipato a tante udienze e una cosa del genere non mi era mai successa. Il cartello e la norma affissa sulla porta del giudice da ieri è su tutti i social network e sotto ci sono tanti commenti che dicono che il giudice ha ragione, ma non è così", ha aggiunto. "Le norme - ha spiegato - vanno lette, conosciute e interpretate. Uno prima si informa, legge, studia e poi si discute". Si tratta, ha detto in tribunale a Bologna "di una battaglia giuridica".(ANSA).

13:20Germania: Forsa, dopo accordo governo Spd crolla a 18%

(ANSA) - BERLINO, 18 GEN - Crollano al 18%, stando al sondaggio Forsa, i socialdemocratici tedeschi di Martin Schulz, che si apprestano a votare domenica sull'accordo raggiunto con l'Unione di Angela Merkel, per dire la parola decisiva sulle consultazioni di governo. Stando al rilevamento l'Spd perde ben due punti, rispetto alla settimana scorsa, scivolando sotto la soglia psicologica del 20%. Cdu-Csu sono al 34%.

13:19Tennis: Australia, Giorgi eliminata in tre set da Barty

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Si ferma al secondo turno il percorso di Camila Giorgi all'Open d'Australia. La marchigiana, unica azzurra ancora in gioco a Melbourne dopo l'immediata uscita di Francesca Schiavone, è stata eliminata dall'australiana Ashlegh Barty che si è imposta in tre set (5-7, 6-4 6-0). Dopo due set di grande equilibrio, Giorgi ha ceduto di schianto nella terza e decisiva partita contro la più giovane e quotata avversaria (è n.17 del ranking Wta, l'italiana la n.66), che peraltro l'aveva battuta anche nei due precedenti incontri, entrambi lo scorso anno.

Archivio Ultima ora