Non solo profumi e colori, ma anche il calore dei fiori attira gli insetti


ROMA.- Non solo profumi intensi e colori sgargianti, i fiori attirano gli insetti anche con un altro segnale, invisibile ma altrettanto potente, il calore. È quanto emerge dallo studio dell’Università di Bristol pubblicato sulla rivista eLife. Attirare gli insetti è fondamentale per le piante per favorire l’impollinazione.

I ricercatori britannici, coordinati da Heather Whitney, hanno studiato i segnali nascosti lanciati da molte piante comuni: rose, margherite e papaveri. Hanno, così, scoperto che il calore dei fiori non è lo stesso in tutti i petali, ma segue le diverse sfumature dei colori in un intreccio di segnali visibili e invisibili. Le variazioni di temperatura sono in media di 4-5 gradi, fino a un massimo di 11 gradi.

Per dimostrare l’esistenza di questo gradiente termico i ricercatori lo hanno riprodotto in fiori artificiali, privi però di differenze cromatiche. Indistinguibili, quindi, all’occhio umano, ma non agli insetti che compiono le loro scelte attratti dalle diverse fonti di calore. “La presenza di segnali multipli migliora l’impollinazione, ma questo processo – ha concluso Whitney – potrebbe essere condizionato dai mutamenti climatici, capaci di alterare i segnali nascosti dei fiori”.

Condividi: