Ecoanalítica: “Nel 2017 l’inflazione è stata del 2mila 735 per cento”

Istúriz: “Nesessario aggiustare i salari al ritmo di crescita dell’inflazione”
Le stime di Ecoanalitica coincidono “grosso modo” con quelle del Fondo Monetario Internazionale e dell’Assemblea Nazionale.
Le stime di Ecoanalitica coincidono “grosso modo” con quelle del Fondo Monetario Internazionale e dell’Assemblea Nazionale.

 

CARACAS – Le stime sono di Ecoanalítica, autorevole società di analisi e consulenza finanziaria. Il paese chiuderà l’anno con una inflazione del 2mila 735 per cento. Solo a dicembre il costo della vita, sempre secondo Ecoanalítica, sarebbe stato dell’81 per cento.

Purtroppo in Venezuela, dal 2015, la Banca Centrale non pubblica statistiche sul costo della vita. Quindi è impossibile contrastare le ricerche di aziende private con quelle di enti pubblici come ad esempio, appunto, la Banca Centrale del Venezuela. C’è comunque da sottolineare che il Fondo Monetario Internazionale in più occasioni ha avvertito sul pericolo di iperinflazione per il Paese e previsto per il 2017 una inflazione a quattro cifre. Inoltre quanto reso noto da Ecoanalítica coincide “grosso modo” con i calcoli dell’Assemblea Nazionale che ha stimato per il 2017 un’inflazione di oltre il 2mila per cento.

I teorici dell’economia considerano che un paese soffre le conseguenze dell’iperinflazione quando il livello dei prezzi è raddoppiato nell’arco di un triennio. Se si da per vero quanto sostiene Ecoanalítica e si compara con il Dossier consegnato dal Venezuela alle autoritá nordamericane; dossier senza il quale non si autorizza la commercializzazione internazionale dei Titoli di Stato e Buoni del Tesoro, nel 2016 la contrazione del Pil è stata del 16,5 per cento mentre l’inflazione del 274,4 per cento. Il Fondo Monetario Internazionale ha assicurato che il Venezuela sarà l’unico paese che chiuderà il 2017 in iperinflazione.

 

.