Elezioni, Suddeutsche Zeitung: “Silvio senza scrupoli, M5S punta su miracoli”

 

BERLINO. – “I candidati italiani promettono mari e monti”, scrive la Faz. Le promesse costose, bollate come miracoli irrealizzabili, che stanno segnando la campagna elettorale in Italia, finiscono sulla stampa tedesca, dove della materia si occupano la Frankfurter Allgemeine Zeitung e la Suddeutsche Zeitung. Su una foto di Silvio Berlusconi, Sz scrive che l’ex premier di Fi, “vecchio maestro di quest’arte, si sta mostrando particolarmente senza scrupoli”, ma aggiunge che “anche i Cinque stelle puntano sui miracoli”. “È come un bazar postnatalizio”, è il commento, “ognuno grida più forte dell’altro”.

Citando le diverse promesse – il ritiro della riforma delle pensioni, la flat tax, l’eliminazione delle tasse universitarie, della tassa sul patrimonio e sulla prima auto, il giornale di Monaco si sofferma però in particolare sul tweet “trumpiano”, con cui Berlusconi ha lanciato lo slogan “Berlusconi presidente”, come nuovo logo del partito. A 81 anni, “non è in corsa”, spiega il giornale. “E fino ad agosto 2019 resta non candidabile”, sottolinea, riferendo le sentenze giudiziarie che glielo impediscono. “Non può candidarsi al Senato, né al Parlamento. Non può diventare ministro e tanto meno presidente del consiglio dei ministri”.

Quindi l’articolo passa al leader del Movimento 5 Stelle: “Luigi di Maio ha promesso che il suo partito in due legislature al potere ridurrà il debito pubblico dall’attuale 133% al 40. Questo riuscirebbe con una veloce razionalizzazione delle spese. Tagli alla spesa sociale non sono necessari, di Maio vorrebbe addirittura aumentarla. Questo sarebbe ovviamente meraviglioso, un miracolo colossale”.