Rai Italia: la programmazione dal 13 al 21 gennaio

Pubblicato il 12 gennaio 2018 da redazione

Per contattare Rai Italia scrivete a: rai.italia@rai.it

Gli Oliver Onions in studio a Community

COMMUNITY – L’ALTRA ITALIA (Quotidiano, Quinta stagione)

Conduce Alessio Aversa e Gloria Aura Bortolini.

I progetti, le ambizioni, i successi, le storie di chi vive fuori dall’Italia e tiene vivo il legame con il Paese di origine. Ogni settimana in studio ospiti di eccellenza dello spettacolo, della cultura, dell’industria italiana nel mondo. E poi lo spazio di servizio dedicato agli italiani all’estero, per rispondere a quesiti su pensioni, tasse, sanità, burocrazia… e lo spazio dedicato alla lingua italiana in collaborazione con la Società Dante Alighieri.

• Lunedì 15 Gennaio 2018
Ospiti: Claudio Pelizzeni, organizzatore di viaggi, parla della sua esperienza di mille giorni di tour e quasi trecentomila chilometri; Riccardo Giumelli, ricercatore presso l’Università di Verona, nonché editorialista de “La Voce” di New York, per analizzare i rischi e le prospettive di crescita del Made in Italy; Alessandro Golkar, docente universitario che guida lo Strategic Innovation Research Group del Skolkovo Institute of Science and Technology a Mosca, per vedere lo spazio da un’angolazione insolita; chiude la puntata l’esibizione della cantante Maria Carfora.
Storie dal mondo.
A Boston, per conoscere Antonio Mastromattei, maestro di orologeria che realizza orologi di precisione apprezzati da figure di altissimo profilo.
Da San Francisco, Maria Fassio Pignati, cantante che racconta la sua passione per la musica.

• Martedì 16 Gennaio 2018
Ospiti: lo startupper Gabriele Giugliano, cofondatore insieme a due amici di Tutored, una piattaforma per studenti universitari che ha già ottenuto importanti finanziamenti e riconoscimenti in Italia e in Europa; Domenico Sturabotti, direttore della Fondazione Symbola, parla dei successi italiani e della percezione, a volte sbagliata, che si ha dell’Italia; in collegamento da New York, Simone Massoni, illustratore e disegnatore, racconta la sua esperienza di lavoro e di vita negli Stati Uniti; la cantante Maria Carfora.
Storie dal mondo.
A New York, per conoscere Marzia Gamba, critica d’arte e fotografa.
Da Edmonton, Canada, l’incontro con Marco Melfi, poeta di madre siciliana e padre molisano.

• Mercoledì 17 Gennaio 2018
Ospiti: l’antropologa Barbara Laurenzi, ricorda la festa di Sant’Efisio, una delle tradizioni più suggestive e amate della Sardegna, candidata ad entrare nella lista del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Unesco; lo scrittore Giampaolo Simi, presenta “La ragazza sbagliata”, noir che tiene assieme ironia e tensione; Mario Mancini, presidente di Progettomondo MLAL, Organizzazione Non Governativa che si occupa di progetti solidali in Africa e Sudamerica, ne racconta l’attività e gli ambiti in cui opera.
Storie dal mondo.
A Copenhagen, in Danimarca, per conoscere Achille Melis, un cuoco sardo che abbina le tradizioni italiane e gli alimenti danesi.
Da Toronto, la storia di Ornella De Cola, conduttrice radiofonica che fa anche beneficienza per un ospedale pediatrico.
Infocommunity: l’esperto di genealogia Pier Felice degli Uberti, Presidente dell’Istituto Araldico Genealogico Italiano, alla scoperta delle origini dei cognomi.

• Giovedì 18 Gennaio 2018
Ospiti: lo chef pizzaiolo Gennaro Nasti, maestro negli impasti e nelle lievitazioni, che sta rivoluzionando il concetto di pizza: da street food a cibo di alta cucina; gli Oliver Onions, ovvero gli artisti Guido e Maurizio De Angelis, due fratelli che hanno scritto la storia delle musiche da film, si esibiscono live con un medley.
Storie dal mondo.
Da Buenos Aires, Osvaldo Citarella e la storia un po’ particolare, che lega l’Argentina ad un piccolo comune della provincia di Napoli: Vico Equense.
Dal Canada, la storia di Forzani e Pallaoro, due giovani registi di origini italiane al Toronto Film Festival.
Infocommunity: alla scoperta delle origini dei cognomi con l’esperto di genealogia Pier Felice degli Uberti, Presidente dell’Istituto Araldico Genealogico Italiano.

• Venerdì 19 Gennaio 2018
Ospiti: Massimo De Luca, storico giornalista sportivo Rai, ricorda Nicolò Carosio, il più popolare radio-telecronista italiano del Novecento; Lello Esposito, l’artista che ha dedicato la sua creatività a un simbolo di Napoli: Pulcinella; Don Leonardo Mancini, sacerdote salesiano, ricorda la figura di Don Giovanni Bosco, uno dei santi italiani più amati e conosciuti al mondo.
Storie dal mondo.
In Argentina, per incontrare Liano Cianchelli, architetto che tiene assieme la devozione religiosa con l’arte, ricostruendo la piccola chiesa Porziuncola a Mar del Plata.

Tutti i giorni a Community trova spazio la lingua italiana grazie alla collaborazione con la Società Dante Alighieri. In studio questa settimana il dottor Vincenzo D’Angelo insieme al giovane linguista Fabio Poròli.

Chiude la settimana le news dal mondo per segnalare i maggior eventi italiani che accadono in giro per il mondo.

Per contattare la redazione scrivete a: community.italia@rai.it

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK / TORONTO da Lunedì a Venerdì h13.00
BUENOS AIRES da Lunedì a Venerdì h15.00
SAN PAOLO da Lunedì a Venerdì h16.00
Rai Italia 2 (Australia – Asia)
PECHINO/PERTH da Lunedì a Venerdì h14.30
SYDNEY da Lunedì a Venerdì h17.30
Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG da Lunedì a Venerdì h19.45

SPECIALE COMMUNITY (Settimanale)
Gli italiani nel mondo: storie di emigrazione passata e presente.

Speciale Community è pensato per raccontare gli italiani nel mondo e fare da ponte tra le comunità italiane sparse nei diversi paesi e tra loro e la madrepatria.
A questo scopo è stata creata una rete di giornalisti–corrispondenti–filmaker costantemente a caccia di nuove storie. Alcuni tra loro risiedono nei paesi dell’emigrazione storica come Canada, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Australia. Altri invece viaggiano nei paesi con comunità italiane meno numerose di quelli appena citati o in paesi di nuova emigrazione come la Cina, il Giappone, il Vietnam, la Tailandia, il Sud Africa, il Perù, la Colombia, il Costa Rica, etc. etc.
E allora eccole le storie di emigrazione, singole storie per fornire altrettante risposte alle mille domande: chi sono gli emigrati, perché hanno lasciato il nostro paese, come se la passano, hanno raggiunto il loro obiettivo oppure sono ancora alla ricerca di un sogno da realizzare? E ancora: se ne sono andati per sempre o ritorneranno dopo un’esperienza di lavoro o di sperimentazione all’estero? Si sono integrati nel nuovo paese? Quanto hanno conservato della loro italianità? Etc., etc.
Sono tutte storie di vita, di impegno, di sentimenti. A volte di successo, a volte meno. A volte di fatica, sudore e sconforto, altre volte di grande fortuna e realizzazione professionale. A volte di grandi soddisfazioni e felicità, altre volte di insicurezza e nostalgia.

Le storie in questa puntata:

Da JOHANNESBURG (Sudafrica)
Giulio Giuricich è un giovane calciatore italo sudafricano, dopo aver debuttato in Seria A con il Sassuolo e giocato in Italia per vari anni, dal 2013 è difensore degli Swallows, nella serie A sudafricana. Ci racconta la differenza tra giocare all’italiana e alla sudafricana.

Da BOSTON (USA)
Joe Di Vico vive a Boston, negli USA ed è diventato istruttore di golf in tarda età, dopo averlo praticato come sport per piacere personale. E’ talmente bravo che è riuscito a trasformare questo sport d’élite prima in uno sport di massa e poi in una terapia, insegnando a un gruppo di ragazzi autistici.

Da COPENAGHEN – (Danimarca)
Il cuoco sardo Achille Melis ha aperto un ristorante a Copenaghen in quella che fu la casa del filosofo Kirkegaard e da venti anni porta avanti la sfida per realizzare la vera cucina italiana in Danimarca. E’ stato anche il primo a far costruire un forno a legna per sfornare vere pizze.

Da NEWBURYPORT (USA)
Andrea Rossetto, ex marinaio che ha girato il mondo ha deciso di fermarsi a vivere in questa caratteristica cittadina affacciata sull’Oceano. Si è messo a produrre gelati di ottima qualità. Tutto bene. Tranne che in quei luoghi l’acqua del mare è sempre fredda e farsi il bagno o navigare non è proprio semplice!

Da TORONTO (Canada)
Sebastian Maniscalco è un stand-up commedian Italo-Americano di grande successo. La sua comicità colpisce i luoghi comuni e gli stereotipi degli Italiani a tavola, raccontando episodi auto-biografici nella sua infanzia vissuta in una famiglia di immigrati dall’Italia.
Lo abbiamo incontrato nella tappa in Canada durante la sua Tournée nelle Americhe.

Da BUENOS AIRES (Argentina)
Patrizio Buanne. A Buenos Aires per la prima volta è sbarcato un famosissimo cantante italo-austriaco, che parla e canta perfettamente in sei lingue, avendo in gioventù studiato come interprete.

Da ORLANDO – (USA)
Emiliano Parascandolo è un pizzaiolo napoletano doc. Con non poche difficoltà è riuscito a portare il lievito madre dai Campi Flegrei a Orlando, in USA, per fare le pizze come si deve. E gli Americani apprezzano.
Lui è contento della sua vita ma non nasconde un po’ di nostalgia per il Belpaese e soprattutto per la sua Napoli e il Sole che sempre splende…

Da CAPE TOWN (Sudafrica)
Davide Ostuni si è trasferito in Sudafrica per fare il fotomodello.
Noi lo incontriamo qualche anno e diversi chili dopo, e scopriamo che si è riciclato come casaro, a Capetown. All’inizio di questa attività è stata dura, finché la moglie non lo ha iscritto di nascosto ad un campionato di produttori formaggi, e lui ha vinto!

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK/TORONTO Venerdì 19 Gennaio h20.15
BUENOS AIRES Venerdì 19 Gennaio h22.15
SAN PAOLO Venerdì 19 Gennaio h23.15
Rai Italia 2 (Australia – Asia)
PECHINO/PERTH Sabato 20 Gennaio h21.30
SYDNEY Domenica 21 Gennaio h00.30
Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Sabato 20 Gennaio h12.15

 

 

CINEMA ITALIA (Film)

MI RIFACCIO VIVO
(Commedia, 2013)

Cicli, rassegne tematiche, appuntamenti che segnano la memoria e le ricorrenze del cinema italiano, scelti per il pubblico di Rai Italia, dal giornalista e critico Alberto Farina.
Film di prima visione o grandi classici del cinema italiano, da vedere e rivedere, che permetteranno di ripercorrere la storia dell’Italia, riflettere sul presente, divertirsi, emozionarsi, scoprire grandi storie, bravissimi attori, grandi registi del cinema italiano.

Regia: Sergio Rubini
Cast: Pasquale Petrolo, Sergio Rubini, Vanessa Incontrada, Bob Messini, Enzo Iacchetti, Gianmarco Tognazzi, Valentina Cervi, Margherita Buy, Neri Marcorè

Chi può dire di non aver avuto un nemico nella vita? Biagio Bianchetti (Pasquale Petrolo) ne ha uno sin dai tempi della scuola, Ottone Di Valerio (Neri Marcorè), il classico figlio di papà. Ottone è sempre arrivato primo in tutto, coprendo di insuccessi e ridicolo il malcapitato Biagio. Così, in seguito all’ennesima sconfitta, pensando di mettere finalmente un punto alle sue disgrazie, Bianchetti decide di farla finita. Ma una volta trapassato, scopre che per una buona azione compiuta in vita, ha diritto a un bonus: potrà tornare sulla terra per una settimana e così dimostrare di essere un uomo migliore. Sebbene a Biagio non importi nulla di dare una svolta positiva al proprio destino, accetta, convinto che finalmente potrà distruggere la felicità del suo antagonista…

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK/TORONTO Mercoledì 17 Gennaio h18.30
BUENOS AIRES Mercoledì 17 Gennaio h20.30
SAN PAOLO Mercoledì 17 Gennaio h21.30
Rai Italia 2 (Australia – Asia)
PECHINO/PERTH Giovedì 18 Gennaio h16.00
SYDNEY Giovedì 18 Gennaio h19.00
Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Mercoledì 17 Gennaio h21.30

 

 

CRISTIANITA’ (Programma religioso)

Ogni domenica, suor Myriam Castelli propone temi di interesse ecclesiale e gli appuntamenti del Papa in Vaticano. Cristianità è uno dei “notiziari vaticani” più attenti e più seguiti all’estero, arricchito dal contributo fondamentale di tanti ospiti in studio: Cardinali e alti Prelati, riconosciuti studiosi della grande diaspora italiana, insieme a una vasta gamma di esperti, artisti, professionisti, laici e missionari che vivono “on the road”. Un parterre di italiani che si confrontano con i contenuti della fede e i commenti culturali della modernità. Interviste, servizi e collegamenti in diretta via Skype con i telespettatori dei cinque continenti. In ogni puntata, voci, immagini, testimonianze di vita di tutte le generazioni con le immagini delle feste organizzate dagli italiani in tanti Paesi del mondo dove è presente un’italianità laboriosa, attaccata alla propria terra d’origine e soprattutto alla cultura cristiana.

La 104ma Giornata Mondiale del Migrante sul tema “Uomini e donne in cerca di pace” e alcune storie dei migranti italiani nel mondo. La giornata mondiale del migrante, voluta dalla chiesa più di un secolo fa nasceva sulla scia di tanti italiani che partivano dall’Italia in cerca di lavoro e in particolare di terre da lavorare. Gli italiani emigrati sin dall’inizio hanno contribuito a trasformare immense estensioni di terre disabitate in centri cittadini ben strutturati e organizzati, il tutto con la fatica delle proprie mani e la genialità pratica unita alla laboriosità e alla fede. Oggi sono professionisti e imprenditori, veri costruttori di pace, di dialogo e di amicizia tra i popoli.
A seguire, l’approfondimento del primo viaggio del 2018 di Papa Francesco in Cile e in Perù e sesto viaggio del Papa italo – argentino in America Latina. Il videomessaggio del Pontefice inviato ai cristiani cileni e peruviani e le loro attese per il presente e il futuro dei due paesi.

Al centro la S. Messa presieduta da Papa Francesco nella Basilica Vaticana. A mezzogiorno, l’Angelus del Papa ai fedeli presenti in Piazza San Pietro.

Tra gli ospiti Mons. Josè Manuel Del Rio Carrasco, della Congregazione del Culto Divino; Gili Cesconeto Gava, italo – brasiliano; Carlo Napoli, giornalista.

Programmazione

Rai Italia 1 (Americhe)
NEW YORK / TORONTO Domenica 14 Gennaio h04.15
BUENOS AIRES Domenica 14 Gennaio h06.15
SAN PAOLO Domenica 14 Gennaio h07.15
Rai Italia 2 (Asia – Australia)
PECHINO/PERTH Domenica 14 Gennaio h17.15
SYDNEY Domenica 14 Gennaio h20.15
Rai Italia 3 (Africa)
JOHANNESBURG Domenica 14 Gennaio h11.15

Ultima ora

08:28Colombia: crolla un ponte, muoiono 10 operai

(ANSA) - BOGOTA', 16 GEN - Dieci operai sono morti nel crollo di un ponte in Colombia, poco fuori dalla capitale Bogotà. La Protezione civile ha precisato che gli operai stavano lavorando al drenaggio lungo il ponte, che si trova a circa 95 chilometri da Bogotà, quando la struttura è crollata. Nove persone sono morte sul colpo. Una decima è morta poco dopo in ospedale per le gravi ferite. Si sta ancora cercando di chiarire quante persone fossero sul posto al momento del crollo e se vi siano eventuali dispersi.

08:20Droga: operazione dei Cc nel Ragusano, ordinanza per nove

(ANSA) - RAGUSA, 16 GEN - Oltre 70 carabinieri del comando provinciale di Ragusa stanno eseguendo un'ordinanza del cautelare, emessa dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di nove indagati e stanno eseguendo decine di perquisizioni, nei confronti di presunti appartenenti a un gruppo dedito al traffico e allo spaccio di sostanza stupefacente. I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un'indagine, condotta da militari dell'Arma del Nucleo investigativo, che ha consentito di accertare che gli indagati, quasi tutti di origine nordafricana, avevano costituito due gruppi criminali operanti a Vittoria, Acate, Ispica e Pozzallo e dediti allo spaccio di eroina, che acquistavano fuori provincia. Numerosi gli arresti e i sequestri di stupefacente già effettuati nel corso delle indagini.

07:59Corea Nord: Xi a Trump, pronti a lavorare su nucleare

(ANSA) - PECHINO, 16 GEN - La Cina è pronta a lavorare con gli Usa per un "accordo appropriato" sulla questione nucleare della penisola coreana: lo ha riferito il presidente Xi Jinping in una telefonata con il suo omologo Donald Trump. Secondo l'agenzia Nuova Cina, Xi ha aggiunto che tutte le parti preoccupate della situazione dovrebbero "creare le condizioni per la ripresa dei colloqui". Cina e Usa dovrebbero inoltre risolvere "in modo appropriato" i contenziosi economici e commerciali di reciproco interesse.

07:25Trump: centinaia di haitiani lo contestano a Times Square

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Centinaia di cittadini haitiani-americani e molte altre persone, tra cui numerosi immigrati africani e ispanici, hanno manifestato a Times Square, nel cuore di New York, per denunciare le parole del presidente americano Donald Trump, definite razziste e xenofobe. Anche il sindaco di New York, Bill de Blasio, ha partecipato alla protesta insieme ad altri politici. Nonostante qualche momento di tensione con gli agenti la manifestazione si è svolta pacificamente.

07:21Usa: Wsj, Pentagono studia due nuovi missili nucleari

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Il Pentagono sta mettendo a punto un nuovo piano per sviluppare due nuovi missili nucleari a basso potenziale. Lo riporta il Wall Street Journal, spiegando che si tratta della risposta dell'amministrazione Trump alla crescente capacità degli arsenali di Russia e Cina. Una strategia che però preoccupa perchè rappresenta un passo indietro sulla strada della non proliferazione e potrebbe spingere la Corea del Nord a espandere il suo arsenale e Paesi come l'Iran a riprendere il proprio programma nucleare.

07:16Usa: shock in California, tenevano incatenati i 13 figli

(ANSA) - NEW YORK, 16 GEN - Una scena da film horror quella che i poliziotti si sono trovati davanti in California, non lontano da Los Angeles, dove in un'abitazione una coppia teneva segregati i propri 13 figli, tutti incatenati ai letti, malnutriti e disidratati. A dare l'allarme una delle vittime, una ragazza di 17 anni, che è riuscita a fuggire e a raccontare la verità alla polizia. Gli agenti sono intervenuti e hanno arrestato marito e moglie. Sette dei figli tenuti imprigionati hanno tra i 29 e i 18 anni, gli altri sei sono minorenni, tra questi un bimbo di due anni.

07:14007 avvertirono Kushner, moglie Murdoch agente Cina

(ANSA) - NEW YORK 16 GEN - Wendi Deng, ex moglie del magnate dei media Rupert Murdoch, potrebbe essere un agente della Cina. E' il sospetto dei funzionari dell'intelligence che all'inizio del 2017 informarono Jared Kushner, genero di Donald Trump, della possibilità che la donna d'affari potesse sfruttare la stretta amicizia con lui e la moglie Ivanka Trump per promuovere gli interessi di Pechino. Lo riporta il Wall Street Journal, quotidiano di proprietà di Murdoch che divorziò da Wendi nel 2013, dopo le voci su un rapporto tra la donna e l'ex premier britannico Tony Blair.

Archivio Ultima ora