Incidente Milano, morto il quarto operaio

Un vigile del fuoco davanti il cancello della fabbrica di laminati Lamina dove tre operai sono morti a causa dell'esalazione di sostanze tossiche. Milano, 17 Gennaio 2018. ANSA/FLAVIO LO SCALZO

MILANO. – E’ terminato il periodo di accertamento della morte cerebrale per Giancarlo Barbieri, 62 anni, uno degli operai coinvolti nell’incidente alla Lamina avvenuto martedì, che ha provocato la morte di altre tre persone, compreso suo fratello Arrigo. I medici dell’ospedale San Raffaele hanno quindi decretato la morte dell’uomo anche dal punto di vista legale.