Russiagate: interrogato Sessions

Russiagate
Sessions. EPA/MICHAEL REYNOLDS

NEW YORK. – Il ministro della Giustizia americano, Jeff Sessions, è stato ascoltato per diverse ore dagli uomini del procuratore speciale Robert Mueller che indagano sul Russiagate. Lo riporta il New York Times, spiegando che l’interrogatorio è avvenuto la scorsa settimana. Sessions è il primo membro del governo guidato da Donald Trump ad essere interrogato nell’ambito delle indagini sul Russiagate.

L’interrogatorio è stato confermato al New York Times da una portavoce del dipartimento della giustizia. Sessions lo scorso marzo fu costretto a fare un passo indietro sul fronte delle indagini e di tutte le questioni relative alle elezioni presidenziali del 2016. Emerse infatti che aveva mentito al Congresso su due suoi incontri con l’allora ambasciatore russo a Washington Sergei Kislyak durante la campagna elettorale.

Sessions fu inoltre coinvolto nella decisione di Trump di silurare il capo dell’Fbi James Comey.