Dai campetti del CIV di Caracas ad una panchina in Panamá

Ángel Sánchez
Mister Ángel Sánchez

CARACAS – Non é una novità che il calcio venezuelano é in una costante crescita. In questo XXI secolo sono tanti i calciatori che grazie al loro talento sono usciti fuori dal Venezuela per giocare in diversi club in giro per il mondo. Ma ci sono anche diversi allenatori che portano in alto il nome del Venezuela, come il caso di Gianni Savarese che in questa stagione sarà alla guida dei Portland Timbers. Da un tempo a questa parte c’è un nuovo mister che si sta aprendo spazio in questo mondo: Ángel Sánchez.

Il mister, nato 40 anni fa a Caracas, ha giocato per diversi anni sui campetti del Centro Italiano Venezolano della capitale. Durante la sua esperienza come calciatore ha avuto allenatori come José ‘Joe’ Cusati e Roberto Cavallo. Adesso vive il calcio da un’altro punto di vista, dalla panchina studiando schemi per tentare di bloccare gli arrembaggi dei rivali.

Durante l’intervista telefonica, Sánchez ha raccontato di com’è stata la sua preparazione nel mondo del calcio.

“Ho iniziato a giocare a calcio nella squadra della scuola ‘San Ignacio de Loyola’, dopo sono andato a rinforzare la squadra del Centro Italiano Venezolano di Caracas. Con gli azzurri ho scalato le diverse categorie ed ho avuto ottimi allenatori che mi hanno aiutato nella formazione professionale. Con l’Italo abbiamo partecipato a diverse manifestazioni di caratura internazionale. Quando avevo 17 anni, con il CIV siamo andati negli Stati Uniti per partecipare all’Orlando Cup ed ho svolto il ruolo di asistente del mister Cusati. Lì ho iniziato a capire che mi piaceva allenare”.

 

Sánchez é laureato in amministrazione aziendale presso l’Universidad Catolica Andrés Bello. L’amore per la palla a chiazze si è mantenuto vivo anche durante il periodo universitario.

“Ho giocato con la squadra dell’università. Poi ho creato la mia squadra dove giocavo ed allenavo allo stesso tempo. Dopo aver ottenuto la laurea ho svolto diversi corsi di allenatore”.

Nel curriculum di Sánchez troviamo corsi omologati dall’Asociación de Técnicos del Fútbol Argentino e dal Colegio de Entrenadores de Venezuela. A questi vanno aggiunte le esperienze con l’Academia Buffardi, CIV de Caracas, la New Winners Tryout, Independiente de Avellaneda e con il Celta de Vigo.

“In Venezuela ho partecipato anche a diverse iniziative con Luigi Celli. Con uno dei suoi team abbiamo partecipato a diverse edizioni dell’Accademia Emeritense. Con il suo progetto siamo riusciti a piazzare diversi ragazzini in Primera División. In quella squadra Under 14 avevamo in rosa: l’attaccante Jhonder Cádiz che adesso gioca in Portogallo, il nostro capitán Rafael Arace Gargano attualmente in forza al Caracas, i fratelli Aristizabal che hanno giocato con il Petare ed Eduardo González che ha giocato con il Caracas”.

Poi c’è stato il salto in Panamá dove ha avuto diverse esperienze con i settori giovanili ed ha deciso di aprire la sua scuola calcio chiamata El Trebol. Poco tempo dopo c’è stata la chiamata con il Costa del Este Fútbol Club, squadra che milita nella Liga de Ascenso (la serie B panamense). Con il Costa del Este ha vinto il Torneo Apertura garantendosi un posto per la finale promozione.

“Siamo ottimisti per il Torneo Clausura, ma abbiamo i piedi per terra. Sappiamo che sarà difficile. Per il semplice fatto di essere i campioni dell’Apertura, tutti scenderanno in campo con l’intenzione di batterci. Avremo una grossa responsabilità, fino a questo momento nessuna squadra é riuscita nell’impresa di fare l’accoppiata Apertura-Clausura. Se riusciamo a centrare questo obiettivo saliremo in Primera direttamente senza disputare la finale. In caso contrario disputeremo la Super Final”.

Parlando della sua scuola calcio ci confessa che a futuro vorrebbe avere i suoi giocatori con il Costa del Este. “Mi piacerebbe far esordire i miei ragazzi in Primera División con la maglia del Costa del Este. Ma al momento non é possibile, la mia scuola calcio arriva fino ai 13 anni, ma a futuro spero di avere anche le categorie superiori”.

Il cammino di Ángel Sánchez nel Torneo Clausura é iniziato con un pageggio 0-0 en casa dell’Atlético Nacional. La prossima sfida sarà sabato contro i Leones de América.

Fioravante De Simone