A Treviso si acquista in criptovaluta anche il vino

Una moneta di bitcoin riflessa sun tavolo di vetro colpita da un raggio di luce viola.
Impennata virus per produrre Bitcoin - EPA/SASCHA STEINBACH

RONCADE (TREVISO).- E’ “47 Anno Domini”, a Roncade, la prima cantina i cui prodotti si possono acquistare utilizzando i Bitcoin. Ne dà notizia Triveneto Servizi, la società veneziana specializzata nell’assistenza alle aziende per la diffusione della moneta virtuale e che punta a “creare un ecosistema economico parallelo e a strutturare per le transazioni in criptovaluta almeno un centinaio di aziende venete nei prossimi mesi”.

I pagamenti avverranno tramite Wallet app e QrCode con un sistema informatico italiano e di proprietà dell’azienda, la quale così avrà direttamente il possesso del denaro virtuale senza doversi affidare a mediazioni di piattaforme commerciali. “Siamo certi – ha detto il presidente di 47 Anno Domini, Cristian Tombacco – che il Bitcoin avrà un grande futuro e quindi vediamo solo opportunità dove gli altri vedono rischi”.