Windows 10, arriva l’app che svela tutti i dati condivisi con Microsoft

Windows

La più grande lamentela mossa dagli utenti a Windows 10 sin dal giorno della sua apparizione ha sempre riguardato non tanto l’efficienza del sistema operativo, quanto la sua eccessiva curiosità verso i dati personali degli utenti.

Windows 10 è stato da subito accusato di essere uno “spione”, e di inviare il maggior quantitativo di dati possibili a Microsoft.

Per questo motivo, di versione in versione sono state introdotte delle migliorie che garantissero all’utente un maggior controllo sulle informazioni condivise.

Ora che l’aggiornamento di primavera è ormai dietro la porta, il tema è tornato importante anche perché questa volta Microsoft ha deciso di inserire in Windows un’app progettata proprio per permettere agli utenti di verificare quali dati siano spediti a Redmond.

L’app in questione si chiama Windows Diagnostic Data Viewer e, a dire la verità, dagli screenshot rilasciati sembra di poter già dire che essa non sarà di enorme utilità all’utente comune.

I dati vengono infatti mostrati strutturati: in pratica, capire al volo che cosa ciò rappresenti non è proprio alla portata di tutti.

È pur vero che mancano ancora un paio di mesi prima del rilascio ufficiale dell’aggiornamento di primavera, quindi è possibile che ancora vengano apportati cambiamenti all’app.

Inoltre, non è detto che ciò soddisfi quanti fino a oggi hanno accusato Windows 10 di violare la privacy: infatti il problema, dal loro punto di vista, non è tanto sapere quali dati il sistema raccolga per conto di Microsoft, ma il fatto stesso che il sistema raccolga dati.

I paladini della privacy saranno soddisfatti soltanto quando Windows 10 non raccoglierà alcuna informazione sui propri utenti.

(Fonte: ZEUS NEWS)

 

Paolo Parente

web | Facebook | Twitter | Instagram

Condividi: