Consulta stabilirà se è lecito punire chi recluta escort

(foto di archivio) © ANSA/EPA. EPA/EMMA FOSTER

ROMA. – Sarà la Consulta a stabilire se sia ancora oggi costituzionale punire chi recluta escort che volontariamente si prostituiscono. La Terza sezione della Corte di Appello di Bari, dinanzi alla quale si sta celebrando il processo di secondo grado sulle donne portate fra il 2008 e il 2009 dall’imprenditore barese Gianpaolo Tarantini nelle residenze dell’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha infatti accolto l’istanza presentata dai difensori e sospeso il processo “escort”.

Condividi: