Calcio venezuelano: la favola Portuguesa guida il Torneo Apertura

Portuguesa
Portuguesa: Catolico Rojas

CARACAS – Decide Oscar ‘católico’ Rojas con un calcio di rigore trasformato al 36esimo (alla terza rete stagionale). Con questa vittoria il ‘Penta’ si prende la vetta della classifica. Dall’arrivo del mister Carlos Horacio Moreno i rossoneri continuano ad ottenere risultati positivi. Adesso la scia postiva, tra Torneo Clausura 2017 e Apertura 2018, é di sei gare senza subire ko e la porta della squadra di Acarigua é inviolata da 607 minuti.

Il Portuguesa non aveva un inizio di campionato cosí dalla stagione 1979 quando vinse le prime 4 gare, quel campionato fu poi vinto dal Deportivo Táchira.

Alle spalle del Portuguesa c’è lo Zamora che ha battuto (1-2) in trasferta il Monagas. Sul campo del Monumental di Maturín i primi a passare in vantaggio sono stati i padroni di casa con Rubén Rojas al sesto minuto di gioco. Poi c’è stata la rimonta dei bianconeri di Barinas con le reti di Danny Pérez (44’) e Jorge Páez (45’).

Anche nella città llanera stanno vivendo un momento da favola, dall’arrivo di Alí Cañas, lo Zamora in 32 gare disputate ha uno score di 16 vittorie, 11 pareggi e 5 ko.

Sono tante le squadre ancora alla ricerca della prima vittoria in questo 2018 e mentre in Venezuela si pensa al Carnevale qualche scherzo arriva dai terreni di gioco. Il Caracas si complica la vita perdendo (1-0) in casa dell’Estudiantes de Caracas. La rete degli accademici é stata segnata da Ebby Pérez (14’). Dal canto suo, i rojos del Ávila non riescono a tirarsi fuori da questo periodo negativo: non vincono da 8 giornate. In questo periodo  la formazione allenata da Noel Sanvicente ha un bilancio di 2 pareggi e 6 sconfitte.

Sul campo dello stadio Nacional Brigido Iriarte la nostra collettività é stata rappresentata da Daniel Saggiomo rimasto in campo per 46 minuti, al suo posto é entrato Rodrigo Febres.

Gara interessante anche quella tra Metropolitanos e Deportivo Anzoátegui che si é conclusa sul 2-2. I viola sono riusciti a portarsi sul 2-0 grazie alle reti di Juan Barrera (4’) e Alexis Ramos (42’). Ma, poi gli orientali si sono ripresi riuscendo a pareggiare grazie ai tiri di Alberto Cabello (45’+3) e David McIntosh (82’).

Questa gara sarà ricordata per lo storico gol segnato da McIntosh che con i suoi 44 anni é diventato il più anziano a lasciare il segno in Primera División. Ha superato Elvis Matínez che era entrato nella storia con i suoi 42 anni. Ma questa non é la prima volta che Mcintosh segna con un’età over 40. In precedenza l’ex Deportivo Italia era andato in gol con 41 anni, nel 2014, in quel momento giocava con la maglia dei Metropolitanos

Sagra del gol a Barquisimeto. Il Deportivo Lara e lo Zulia hanno pareggiato 3-3. Per i padroni di casa sono andati in gol: Daniel Carrillo (33’) e David Mendoza (42’ e 45’). Mentre per i lagurani lo hanno fatto: Grenddy Perozo (13’), Dany Cure (78’) e Frank Feltscher )81’).

Hanno completato il programma della terza giornata: Estudiantes de Mérida-ragua 1-1, Carabobo-Atlético Venezuela 1-1. Mentre il monday night vedrà impegnate Trujillanos ed Academia Puerto Cabello (stasera alle 19:00).

Infine, la gara Deportivo La Guaira-Deportivo Táchira in programma sul campo neutro di Puerto La Cruz é stata rinviata a causa degli impegni in Coppa Libertadores dei gialloneri. L’incontro é stato postecipato al 27 marzo in un orario ancora da staibilire.

Condividi: