La Chiesa riconosce il 70esimo miracolo di Lourdes

In una foto distribuita dall'Unitalsi il 25 gennaio 2016, il flusso di pellegrini che continua, dopo l'apertura dell'anno giubilare, verso il Santuario francese di Lourdes. ANSA / US UNITALSI

ROMA. – La guarigione nel 2008 di una religiosa francese di 69 anni affetta da una grave forma di invalidità, suor Bernadette Moriau, avvenuta dopo un pellegrinaggio al santuario di Lourdes, è stata riconosciuta come “miracolosa” dal vescovo di Beauvais, nel nord della Francia. In 160 anni, si tratta del 70/o miracolo riconosciuto dalla Chiesa a Lourdes. Il precedente risale al 2013.

Nata nel nord della Francia nel 1939, suor Bernadette Moriau cominciò a sentire dolori lombari nel 1966, quando aveva 27 anni. Nonostante 4 interventi chirurgici, non riusciva più a svolgere il suo lavoro di infermiera, né a camminare normalmente. Nel luglio 2008, la religiosa partecipò al pellegrinaggio a Lourdes dove ricevette il sacramento dei malati.

Al suo ritorno, l’11 luglio 2008, riferisce il comunicato della diocesi, “sentì un’insolita sensazione di rilassamento e di calore in tutto il corpo” e “percepì come una voce interiore che le chiedeva di abbandonare tutti gli apparecchi, il busto e il tutore. Suor Bernadette interruppe di colpo, il giorno stesso, tutte le cure.

“Osservando che la guarigione fu improvvisa, istantanea, completa, duratura e inspiegabile allo stato attuale delle conoscenze scientifiche”, monsignor Jacques Benoit-Gonnin ha dichiarato “il carattere ‘prodigioso-miracoloso’ e il valore di ‘segno divino’ della guarigione, ottenuta per intercessione della vergine Maria”.

Nuovi esami medici, perizie e tre riunioni collegiali a Lourdes hanno permesso all’Ufficio delle constatazioni mediche di affermare in modo collegiale il carattere “inesplicabile” della guarigione.

Secondo la fede cattolica, a Lourdes la Vergine apparve nel 1858 alla pastorella Bernadette Soubirous. Il luogo diventò il primo luogo di pellegrinaggio cattolico al mondo, con 4 milioni di visitatori all’anno.