Grasso: “Futuro è abolizione del contante”

Pietro Grasso, leader di Leu, ospite della trasmissione televisiva Porta a Porta in onda su Rai Uno, Roma, 16 gennaio 2018. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

ROMA. – “Possiamo discutere tempi di attuazione e modalità ma idealmente la strada del futuro è l’abolizione del contante” sia “per combattere l’evasione fiscale” sia “per contrastare l’economia criminale”. Lo dice il leader di LeU Pietro Grasso nel corso dell’incontro organizzato da Confcommercio in vista delle elezioni.

“Per far questo – dice ancora – le commissioni bancarie su questo genere di transazioni dovranno sostanzialmente raggiungere lo zero. Le banche in cambio ridurrebbero i costi derivati dalla gestione del contante”. Quindi Grasso critica la “flat tax” che “mette a rischio le fondamenta dello Stato sociale, come quelle della sanità”.