Amichevoli contro Inghilterra ed Argentina, Di Biagio sceglie la “Giovane Italia”

Federico Ceccherini e Diego Farias in azione. ANSA/ALBANO ANGILLETTA

ROMA. – Le prime scelte di Luigi Di Biagio da commissario tecnico a tempo della Nazionale azzurra arrivano in un pomeriggio di pioggia e freddo, a poco meno di quattro mesi da una delle più grandi umiliazioni subite dal calcio italiano, estromesso dalla fase finale del Mondiale in Russia dopo lo spareggio contro la modesta Svezia.

Nell’attesa che il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, ufficializzerà il nome del nuovo selezionatore degli azzurri, la squadra è stata affidata al tecnico dell’Under 21: sarà lui a muovere i primi passi per l’annunciato salto nel futuro.

Il nuovo corso transitorio, prima che la panchina più criticata e discussa d’Italia venga affidata a un allenatore di lungo corso e di spalle larghe, comincia con una ricetta a base di volti nuovi e forze fresche. Una vera e propria iniezione di entusiasmo in un ambiente depresso.

La ‘giovane Italia’, guidata dal ct in pectore, si radunerà a Coverciano da lunedì 26 a mercoledì 28 febbraio per uno stage di preparazione in vista delle amichevoli contro Inghilterra ed Argentina a fine marzo. Di Biagio ha scelto i portieri Scuffet e Meret, ma anche i vari Baselli, Pellegrini, Inglese. Fra i 24 ci sono anche due calciatori del Crotone, Mandragora e Ceccherini, e altrettanti (Venuti e Cataldi) del Benevento, fanalino di coda in Serie A.

Saranno due le sedute d’allenamento in programma lunedì e martedì pomeriggio, mercoledì a mezzogiorno gli azzurri affronteranno la formazione Primavera della Fiorentina. E’ una Nazionale outlet, formata da giocatori che militano in squadre di centroclassifica, o appunto che navigano nel mare sempre più mosso della zona-retrocessione.

Non sono stati chiamati per lo stage i calciatori delle squadre impegnate nel posticipo della 7/a giornata del girone di ritorno di Serie A (Cagliari-Napoli) e dei quattro club che la prossima settimana scenderanno in campo per disputare le partite di ritorno della semifinale di Coppa Italia (Atalanta, Juventus, Lazio e Milan), a eccezione del difensore dei bergamaschi, Alessandro Bastoni, grazie alla disponibilità del club.