Honda Classic, segnali di grande Woods

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – L’Honda Classic di golf sta segnando il ritorno tra i grandi di Tiger Woods. L’americano a metà gara è 14/o a sole quattro lunghezze dalla coppia di testa composta dai connazionali Luke List e Jamie Lovemark (-3 sul totale). L’ex numero uno al mondo ha guadagnato 7 posizioni rispetto al primo giorno di gare e soprattutto ha evitato il taglio che gli esperti, alla vigilia, davano come molto probabile. Quello fatto registrare dopo 36 buche nel torneo del PGA Tour, per il californiano è il risultato migliore da 2 anni a questa parte. A Palm Beach Gardens, in Florida, su un percorso (il PGA National) che sta mettendo a dura prova tutti i partecipanti, Woods è riuscito a tenere il passo dei migliori chiudendo il secondo round con un parziale di 71 (+1) colpi su un totale di 141 (70 71, +1). Posizionandosi al fianco, tra gli altri, dello svedese Alex Noren (che ha perso la leadership) e dell’americano Gary Woodland. Grazie pure a un birdie eccezionale alla 17 che ha strappato gli applausi di tutto il pubblico.