F1: primi test di stagione, buon esordio della Ferrari

Terzo tempo Raikkonen, brilla Ricciardo. Maltempo a Barcellona. (ANSA/AP Photo/Francisco Seco)

ROMA. – La stagione 2018 di Formula 1 è cominciata ufficialmente con i primi test pre-campionato sul circuito catalano del Montmelò. Il clima era ben lungi da quello sperato – freddo, vento e anche pioggia nel pomeriggio, e le previsioni per i prossimi giorni sono anche peggiori – ma i team hanno fatto il possibile per fare rendere al meglio queste preziosissime ore di pratica per provare le nuove soluzioni.

Ha fatto il suo impattante esordio anche l’halo, il dispositivo di sicurezza a protezione del pilota, ma sono ben altre le novità, soprattutto aerodinamiche, che per la prima volta affrontavano la prova-pista. A chiudere in testa la prima giornata è stata la Red Bull di Daniel Ricciardo, che ha completato oltre cento giri facendo segnare nel migliore di questi il tempo di 1’20”179 con gomma media. L’australiano ha preceduto i finlandesi Valtteri Bottas (Mercedes, 1:20.349) e Kimi Raikkonen (Ferrari, 1’20”506). Vicino ai migliori anche il tedesco Nico Hulkenberg (Renault, 1:20.547). Il ferrarista ha completato ottanta giri con la nuova SF71H, che sarà affidata invece alle cure di Sebastian Vettel.

Ad un mese dall’inizio del mondiale, il 25 marzo in Australia, poco ha detto questo primo approccio alle vetture, la cui impronta resta molto simile a quella della scorsa stagione. A fare notizia è stato l’incidente capitato in mattinata a Fernando Alonso. Lo spagnolo è uscito di pista nell’ultima curva del circuito, causando seri danni alla sua McLaren e perdendo molto tempo nell’attesa che fosse riparata. Nel pomeriggio, ha fatto segnare il quinto tempo ma ad oltre un secondo dai migliori. Dopo le 14 è sceso in pista anche Lewis Hamilton con la Mercedes, ma anche a causa del peggioramento meteo non è riuscito a spingere a fondo nei suoi 25 giri. Domani si replica.