10 anni di Bitcoin: alla scoperta delle Criptovalute

Panoramica, curiosità e dati sulla storia del Bitcoin e delle principali criptovalute a cura della Facoltà di Economia dell’Università Telematica Niccolò Cusano
Panoramica, curiosità e dati sulla storia del Bitcoin e delle principali criptovalute a cura della Facoltà di Economia dell’Università Telematica Niccolò Cusano

Dopo oltre un decennio di lenta ma inesorabile crescita del mercato delle monete virtuali, il 2017 è stato l’anno della loro definitiva consacrazione. Capaci di una crescita vertiginosa del loro valore (e di un altrettanto veloce crollo, come testimoniano gli ultimi valori rilevati) quello delle Criptovalute è un universo di grande fascino per gli appassionati di finanza e investimenti e non solo.

Indipendente da ogni influenza nazionale, il Bitcoin determina il proprio valore solamente in base alla legge della domanda e dell’offerta, attraverso un sistema di transazioni tracciato in un database distribuito nei nodi della Rete.

La Facoltà di Economia dell’Università Telematica Niccolò Cusano ha raccolto i più importanti dati relativi alla storia del Bitcoin, la prima e più celebre criptovaluta, all’interno di un’infografica intitolata “2008/2018 – 10 anni di BITCOIN in 10 punti”.

L’approfondimento sulla moneta elettronica viene introdotto dalle considerazioni del Rettore di Unicusano Fabio Fortuna per poi aprire una parentesi sulle tappe principali del Bitcoin dalla sua ideazione e progettazione al giorno d’oggi. L’infografica dà spazio anche alle curiosità sulla famosa criptovaluta: lo sapevi che l’Italia è il primo paese al mondo in cui è stato possibile acquistare una casa in Bitcoin?

Si parla di “Blockchain” e di “Mining”, per offrire una panoramica accattivante per quanto non esaustiva su una tematica ricca di sfaccettature come quella delle monete virtuali. L’infografica si chiude con un’overview delle principali criptovalute, con le loro caratteristiche discriminanti e l’andamento grafico del loro valore contro quello dell’Euro.

Scopri di più consultando l’infografica qui sotto!