8 marzo: in centinaia a Kabul, ‘c’è ancora molto da fare’

(ANSA) – KABUL, 8 MAR – Alcune centinaia di donne si sono riunite oggi nel centro di Kabul per sottolineare, nella ricorrenza internazionale dell’8 marzo, che “molto c’è ancora da fare affinché la parità di diritti dei sessi in Afghanistan diventi una realtà”. Quest’anno la Giornata internazionale della Donna è un evento particolarmente sentito in Afghanistan perché il governo del presidente Ashraf Ghani ha avanzato una offerta di dialogo e riconciliazione ai talebani, sottolineando che fra i punti irrinunciabili della proposta c’è quello della salvaguardia dei diritti acquisiti dalle donne in questi anni. Frattanto, la responsabile della Commissione indipendente per i diritti umani, Sima Samar, si è oggi rivolta alle donne integrate nelle forze di sicurezza afghane, invitandole a denunciare alla Commissione stessa ogni eventuale abuso sofferto.

Condividi: