Astori: il mondo del calcio piange il capitano, applausi alla Juve

Tra la folla, Van Basten, Buffon, Totti, Malagò, Renzi, Ventura. ANSA/ MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

FIRENZE. – Una folla viola che applaude la nemica Juventus e le sue bandiere, da Gianluigi Buffon, visibilmente commosso, a Giorgio Chiellini che si è anche intrattenuto con alcuni tifosi: è accaduto anche questo al funerale di Davide Astori, a cui ha partecipato una folta delegazione bianconera, guidata dal mister Massimiliano Allegri, che ha preso un volo privato in mattinata da Londra dopo aver battuto il Tottenham in Champions League.

Un gesto che le migliaia di persone in piazza Santa Croce hanno salutato con un lungo applauso. Una vasta rappresentanza del mondo del calcio si è ritrovata a Firenze per l’ultimo saluto al capitano della Fiorentina. Presenti dunque le massime istituzioni sportive, dal campione olandese Marco Van Basten, oggi responsabile per lo sviluppo tecnico della Fifa, a Giorgio Marchetti, vicesegretario Uefa, dal commissario straordinario Figc Roberto Fabbricini al presidente del Coni e commissario della Lega di serie A Giovanni Malagò, dal presidente dell’Aic Damiano Tommasi al presidente del Credito Sportivo Andrea Abodi, fino ai rappresentanti di LegaPro e arbitri.

Per il governo ha partecipato alle esequie il ministro dello Sport Luca Lotti. Molte le delegazioni delle squadre di calcio italiane arrivate a Firenze come la Juve: le squadre del passato di Astori come Roma guidata da Francesco Totti, con De Rossi, Florenzi, Pellegrini e Nainggolan, Cagliari, Cremonese e Milan, ma anche l’Inter di Javier Zanetti e dell’applauditissimo ex viola Borja Valero, il Napoli col ds Cristiano Giuntoli in testa, Lazio, Atalanta, Sassuolo, Sampdoria, Genoa, Spal, e il Venezia guidato da Pippo Inzaghi.

Tanti gli ex allenatori di Astori al funerale, come Allegri e l’ex Ct azzurro Giampiero Ventura con cui Astori ha giocato le ultime tre partite in nazionale, e anche gli ex compagni di squadra come Federico Bernardeschi (non presente a Londra con la Juve perché infortunato), Alessandro Matri e Federico Balzaretti, arrivato insieme alla compagna Eleonora Abbagnato.

Non sono mancati in Santa Croce campioni del passato più o meno recente come Andrea Pirlo, Francesco Toldo, Sebastien Frey, Marco Tardelli, Bruno Conti, ed Emilio Butragueño in rappresentanza del Real Madrid. E anche un ex arbitro nelle categorie minori come Matteo Renzi, segretario dimissionario del Pd, ex sindaco di Firenze e da sempre tifoso viola.

Infine, Davide Astori, in questo fine settimana sui campi di calcio, non sarà ricordato soltanto con 1′ di raccoglimento, ma nel massimo campionato, su indicazione della Lega Serie A, le squadre giocheranno con una patch speciale con la scritta “Ciao Davide” sulla manica della divisa.

(di Leonardo Testai/ANSA)