Strage Latina: “preghiamo per padre”, prete contestato

(ANSA) – ROMA, 9 MAR – “Preghiamo anche per il padre”. Dopo avere ricordato a lungo Alessia e Martina, uccise dal padre, Luigi Capasso, il parroco della chiesa di Collina dei Pini, a Cisterna di Latina, ha voluto nella sua preghiera, durante i funerali delle due sorelle, pregare anche per il padre. Qualcuno dai banchi della chiesa ha contestato le parole del parroco e lui ha aggiunto, dopo un attimo di silenzio e commozione, “scusate ma la famiglia ha perdonato”. Ai funerali stanno partecipando circa 15mila persone, molti compagni delle due sorelle: la chiesa e il piazzale sono gremiti. Fuori palloncini bianchi e rosa e uno striscione con una frase di una canzone di Eros Ramazzotti. La madre di Alessia e Martina, Antonietta Gargiulo, ferita gravemente dal marito, è ancora ricoverata in ospedale e solo ieri ha saputo della morte delle figlie.

Condividi: