Usa: battaglia su restyling scal

(ANSA) – NEW YORK, 9 MAR – E’ sempre più serrata la competizione tra compagnie aeree, private equity e costruttori per il piano di restyling da 10 miliardi di dollari che la Port Authority of New York and New Jersey sta portando avanti per l’aeroporto internazionale Jfk. Lo riporta il Wall Street Journal. Lo scalo della Grande Mela ha sei terminal, ognuno dei quali e’ gestito da singole compagnie aeree e operatori. Diverse aziende, tra cui la società di private equity Oaktree Capital Management, il costruttore RXR Realty e il gruppo di infrastrutture spagnolo Ferrovial SA, stanno gareggiando per esempio per collaborare con JetBlue per espandere le attività oltre il suo hub al terminal 5. In gioco c’e’ il tentativo di ottenere una fetta più ampia di uno degli aeroporti più trafficati della nazione, dove il numero dei passeggeri dovrebbe superare i cento milioni l’anno entro il 2050. Port Authority ha stanziato un miliardo per l’espansione dell’aeroporto, con l’aspettativa che il settore privato fornisca gli altri 9 miliardi.

Condividi: