Putin, non cambierò norme Costituzione su mandati presidente

(ANSA) – MOSCA, 10 MAR – Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato in un’intervista alla Nbc di non prevedere riforme alla Costituzione per cambiare le norme che riguardano i mandati presidenziali. La Costituzione russa pone un limite di due mandati consecutivi nella carica presidenziale, per questo dal 2008 al 2012 Putin ha ceduto la poltrona di capo dello Stato a Dmitri Medvedev, riservandosi però quella di primo ministro e mantenendo quindi le redini del potere. Inoltre, ha contestualmente allungato il mandato da quattro a sei anni. Con ogni probabilità il 18 marzo Putin verrà eletto presidente per la quarta volta.

Condividi: