Tv: Moro 40 anni dopo, speciali e approfondimenti

Moro
La macchina con il cadavere di Aldo Moro a via Caetani

ROMA. – Programmazione dedicata, speciali e approfondimenti. A 40 anni dal rapimento di Aldo Moro e dell’uccisione della sua scorta, avvenuta il 16 marzo 1978 le reti tv hanno iniziato a ricordare l’evento con appuntamenti speciali. Lo Speciale Tg1 andato in onda su Rai 1, a mezzanotte ha anticipato un palinsesto dedicato che nei prossimi giorni coinvolgerà tutte le reti del servizio pubblico.

E sempre la Rai ha prodotto con Stand By Me di Simona Ercolani un docufilm che farà discutere Il Condannato – Cronaca di un sequestro di Ezio Mauro. Il tutto in attesa del ritorno di Michele Santoro che dedicherà al rapimento dello statista il ciclo di M su Raitre.

Ma del caso Moro si parlerà anche stasera e mercoledì su La7 con due puntate di Atlantide curato da Andrea Purgatori. La nuova stagione del programma comincia con un viaggio lungo gli anni Sessanta, attraverso la contestazione del 1968, le lotte sindacali e la strage di Piazza Fontana. Poi, il 16 marzo 1978, la strage di via Fani e il sequestro di Aldo Moro. Cinquantacinque giorni drammatici, un conto alla rovescia che il 9 maggio 1978 termina con l’assassinio del presidente della Dc”.

La narrazione di Purgatori si snoda sul filo del racconto di molti protagonisti politici e sociali di quegli anni e con il documentario ‘Erano le Br’, realizzato dal regista francese Mosco Levi Boucault, che ha al centro le testimonianze di Prospero Gallinari, Raffaele Fiore, Valerio Morucci e Mario Moretti, quattro leader del nucleo storico delle BR, tutti e quattro responsabili del delitto Moro.

A partire da domani Rainews24 alle 21.30 il canale all news della Rai proporrà in un approfondimento condotto da Angela Caponnetto l’intervista di Ezio Mauro a Giovanni Moro, figlio del presidente della Dc sequestrato dalle Brigate Rosse il 16 marzo del ’78 e ucciso 55 giorni dopo. Mercoledì 14 marzo alle 21.30, sarà la volta dell’intervista, sempre di Ezio Mauro, alla ex brigatista Adriana Faranda, ‘postina’ delle Br durante i giorni del rapimento.

Uno speciale condotto da Gianluca Semprini venerdì 16 marzo alle 9 di mattina – l’ora esatta in cui avvenne l’uccisione della scorta e il sequestro – farà il punto sul caso Moro 40 anni dopo. Venerdì spazio all’anniversario anche in Telegram, il programma condotto dal direttore Antonio Di Bella, in onda alle 18.

Da mercoledì 14 marzo alle 23:30 sul canale Nove di Discovery Italia arrivano le “Belve”, donne straordinarie che si raccontano alla giornalista Francesca Fagnani, mostrando, senza filtri, i lati più volitivi del proprio carattere. Tra le ospiti della prima puntata l’ex brigatista rossa Adriana Faranda, che partecipò al rapimento di Aldo Moro.

La Faranda racconta come andò, la mattina del 16 marzo 1978, quando un nucleo armato delle Br bloccò l’auto che trasportava lo statista della Dc. In pochi minuti, i brigatisti uccisero i due carabinieri a bordo dell’auto di Moro, i tre poliziotti che viaggiavano sull’auto di scorta e sequestrarono il presidente della Democrazia Cristiana.