Calcio femminile, Bárbara Olivieri: “Segnare con la Vinotinto é incredibile”

Barbara Olivieri

CARACAS – La nazionale venezuelana di calcio femminile Under 17 è impegnata nel Sudamericano di categoría che si sta disputando in Argentina.

La Vinotinto dopo aver pareggiato 0-0 all’esordio contro l’Uruguay ha battuto per 2-0 il Paraguay. Nella sfida contro le guaraní, la nazionale allenata da José Catoya ha dimostrato che ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo nella manifestazione continentale. Tra le protagoniste del sucesso contro l’albiroja c’è l’italo-venezuelana Bárbara Olivieri. L’attaccante di origine italica ha segnato un gol all’11esimo e al 68esimo ha servito un assist a Raiderlin Carrasco.

“Al principio quando la palla é entrata, sono rimasta sotto shock. Questo é il mio primo gol in nazionale. È una sensazione incredibile. Poi, é più emocionante perché é servito per portare in vantaggio alla nostra squadra” ha dichiarato la Olivieri nel post partita.

Come in tutti i tornei i tempi di recupero tra una gara ed un’altra sono troppo corti. Ma questo non ha influito nelle gambe di queste ragazze che dopo lo 0-0 con l’Uruguay si sono riprese ed hanno portato a casa la vittoria.

“Credo che nella sfida contro il Paraguay eravamo pronte e concentrate. Nella gara d’esordio ci è mancata un po’ di concentrazione, però nell’ultima gara sapevamo che dovevamo fare bene e in tutti i reparti abbiamo giocato bene” spiega l’attaccante italo-venezuelana.

Voltata la pagina della vittoria contro le guaraní, la vinotinto sfiderà il Cile, gara che é stata rinviata dalla Conmebol. Per la delicatissima sfida con la Roja mister Catoya dovrà fare a meno della Barbiera, che dovrà scontare un turno di squalifica per somma d’ammonizini.

“Siamo coscienti della situazione e siamo concentrate nel raggiungere il nostro obiettivo. La gara contro il Cile sarà ben diversa da quella contro il Paraguay.”

Olivieri (s) festeggia la vittoria insieme ad una compagna di squadra

La vinotinto guida la classifica del girone B con 4 punti a pari merito dell’Uruguay. Una vittoria contro le cilene spalancherebbe le porte della fase sucessiva alle creole. Poi dal quadrangolare finale usciranno le due rappresentanti della zona Conmebol nel mondiale di categoria che si svolgerà in Uruguay del 13 novembre al 1º dicembre di quest’anno.

Oltre alle padrone di casa, le nazionali con un posto garantito al mondiale sono Corea del Nord, Corea del Sud e Giappone in rappresentanza del continente asiatico. Mentre per l’Oceania ci sarà la Nuova Zelanda e per la zona africana Ghana, Sudafrica e Camerun.

L’Europa conoscerà le sue tre rappresentanti dopo la fase finale del Campionato Europeo che si svolgerà tra il 9 ed il 21 maggio in Lituania. Ricordiamo che le azzurre non ci saranno, eliminate nella prima fase: hanno chiuso a pari merito di Slovenia e Filandia con 5 punti, ma a tradirle é stata la differenza reti.

(di Fioravante De Simone)

Condividi: