Trump contro Biden: “Se mi minacci ti metto ko”

Joe Biden

NEW YORK. – Non sono arrivati alle mani, ma c’è mancato poco. E’ alle stelle la tensione tra il presidente americano Donald Trump e l’ex vice presidente Joe Biden, protagonisti di un durissimo botta e risposta. A lanciare il guanto di sfida è stato l’ex numero due di Barack Obama, che nel corso di una conferenza all’Università di Miami contro le molestie sessuali ha attaccato il tycoon: “Uno che è diventato il nostro leader nazionale ha detto: “Posso prendere una donna ovunque, e le piace'”.

Un riferimento a Trump e alle registrazioni del famoso video sessista diffuso poco prima delle presidenziali del 2016. “Mi hanno chiesto se mi sarebbe piaciuto discutere con questo gentiluomo, e ho detto no – ha continuato Biden – Ho detto, ‘se fossimo al liceo, lo porterei dietro la palestra e lo picchierei a sangue'”.

Poi ha continuato: “Sono stato in molti spogliatoi in tutta la mia vita, sono stato un gran bell’atleta. Ogni ragazzo che parlava in quel modo era di solito il più grasso, il più brutto S.O.B. (figlio di…) nella stanza”.

Parole a cui Trump ha replicato con la stessa veemenza. “Il pazzo Joe Biden cerca di comportarsi da duro. In realtà è debole, sia mentalmente sia fisicamente, eppure mi minaccia, per la seconda volta, di aggredirmi fisicamente”, ha scritto il Commander in Chief su Twitter. “Non mi conosce, ma andrebbe al tappeto velocemente e con forza, piangendo fino in fondo. Non minacciare la gente Joe!”, ha aggiunto.

I due peraltro potrebbero sfidarsi, a parole, alle prossime presidenziali. Trump intende infatti correre per il secondo mandato e Biden, che nel 2016 è stato a lungo indeciso se candidarsi alle primarie democratiche, non ha ancora escluso la possibilità di una sua candidatura a Usa2020.

(di Valeria Robecco/ANSA)