F1, Vettel: “Unico obiettivo è vincere con la Ferrari”

Domenica in Australia parte stagione,Hamilton "non sono al top"

ROMA. – Sorrisi, complimenti reciproci, dichiarazioni abbastanza prudenti. In attesa di incrociare le traiettorie in pista, Lewis Hamilton, Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo si sono confrontati nella prima conferenza stampa pre-gara della stagione, a Melbourne. Difficile che il campione del mondo 2018 di Formula 1 guidi una monoposto diversa da Mercedes, Ferrari e Red Bull. E

d anche se qualche giornalista ha tentato la provocazione – “magari non è seduto qui, ma sta fuori a parlare in olandese”, alludendo a Max Verstappen, compagno di Ricciardo – i tre, dopo un inizio in sordina, si sono mostrati sicuri del fatto proprio, per quanto sia possibile senza il riscontro della competizione.

Hamilton e Vettel – il tedesco con un taglio di capelli stile militare – hanno sottolineato il piacere di tornare a confrontarsi. Ma il ferrarista ha riversato sull’avversario la responsabilità di partire favorito, “anche se noi abbiamo tutti i motivi per essere fiduciosi. La nostra macchina è fantastica. Abbiamo una grande squadra, siamo arrivati qui con una buona preparazione – anche se avremmo voluto poter provare di più durante l’inverno – e sono molte le novità che ci aspettano. Ovviamente non sappiamo cosa abbiano fatto gli altri a questo punto. Ecco perché è un po’ inutile venire qui e dire ‘spazzerò via tutti’. In base ai test, penso che siamo in buona forma”.

Argomenti di domanda la riduzione da quattro a tre delle power unit disponibili per la stagione e la creazione di una zona in più di Drs sul circuito dell’Albert Park. Ma soprattutto chi tra Hamilton e Vettel raggiungerà per primo Manuel Fangio, vincendo il quinto titolo iridato.

“Se sono già al picco della carriera? Credo che avvenga quando si fa più fatica a tenersi in forma e gli interessi diminuiscono. Ma vi assicuro che non è il mio caso” ha risposto Hamilton, aggiungendo: “La costanza sarà la chiave. Quest’anno il mondiale sarà interessante perché oltre a Sebastian anche loro (ed ha indicato Ricciardo) saranno in lotta. La Red Bull sorprenderà molti con la sua velocità”.

“In Australia in genere siamo andati bene: abbiamo vinto l’anno scorso, abbiamo quasi raggiunto la vittoria l’anno prima e siamo saliti al podio nel 2015 – ha ricordato Vettel – La chiave per il campionato sarà avere una macchina che vada forte all’inizio e alla fine della stagione e cercare di essere competitivi in tutte le gare. Ora, ovviamente, la più grande soddisfazione è vincere con la Scuderia, la squadra migliore con la storia più grande in tutto il paddock. Il mio obiettivo è vincere con la Ferrari e contro i migliori”.

“Su questa pista è piuttosto difficile sorpassare, le zone DRS sono diverse quest’anno; speriamo che questo aiuti – ha commentato Kimi Raikkoen fuori conferenza – Quest’anno abbiamo l’Halo, ma non è che faccia molta differenza nel guidare, ci si abitua facilmente. A partire da questo weekend e dalle prossime gare cercheremo di capire dove siamo. Dobbiamo fare in modo che sia un weekend positivo, raccogliere punti e poi partire da lì”.