Ricevi le chiamate del cellulare con un dito nell’orecchio

CARACAS. – Le vendite di smartphone cominciano a stagnare in parte perché questi non presentano più novità eclatanti. Ora però una start-up coreana ha creato un particolarissimo braccialettouna start-up coreana ha creato un particolarissimo braccialetto – chiamato Sgnl, una sigla impronunciabile che dovrebbe richiamare la parola “segnale” – il quale permette di ascoltare le chiamate semplicemente toccando col dito il trago dell’orecchio. Per chi non frequenta i saloni di piercing, il trago è quel piccolo tratto di cartilagine davanti al canale uditivo.

Il braccialetto sfrutta una tecnologia chiamata BCU – un tipo di conduzione ossea – per trasmettere il segnale in arrivo sul cellulare come una forma di vibrazione che, partendo dal polso per andare giù lungo le ossa della mano, raggiunge le punte delle dita. Metodi simili sono già utilizzati per alcuni tipi di auricolari che usano la conduzione ossea per non tappare le orecchie.

Il microfono per rispondere a voce è nel braccialetto, già portato vicino alla bocca durante l’utilizzo e che, volendo, può anche servire da cinturino per un orologio convenzionale – cosa che potrebbe pure tornare utile se non fosse più necessario prendere cellulare o auricolare in mano… Lo Sgnl si collega al cellulare in tasca attraverso il solito Bluetooth. È compatibile sia con Android sia con iOS Apple.

L’Innomdle (così, sta per “Innovation Medley”) Lab, che l’ha disegnato, nasce come un progetto interno Samsung. La commercializzazione dell’apparecchio dovrebbe iniziare a breve. I prezzi definitivi non sono ancora stati resi pubblici.