Detenuti in Spagna due venezuelani per “mega-corruzione”, vincolati ai Panama Papers

Tarek William Saab ha informato che le autorità spagnole hanno arrestato l’ex segretaria di FONDEN ed ex tesoriera Claudia Patricia Guilléne suo marito Adrián Velásquez,indagati per la loro presunta partecipazione in atti di  corruzione.
Tarek William Saab ha informato che le autorità spagnole hanno arrestato l’ex segretaria di FONDEN ed ex tesoriera Claudia Patricia Guilléne suo marito Adrián Velásquez,indagati per la loro presunta partecipazione in atti di  corruzione.

CARACAS. – All’estero le indagini per corruzione non si fermano.Questa volta è stato il turno per altri due venezuelani indagati già da tempo per corruzione e riciclaggio di capitali.  E ora arrestati dalle autorità spagnole.

Il procuratore Generale della Repubblica, Tarek William Saab, ha preso la palla albalzo e twittato sulla detenzione dei due, chiedendo alla Spagna che siano consegnati alla giustizia venezuelana. Saab si è vantato del fatto come se il governo di Nicolás Maduro avesse tenuto le redini delle indagini.

Ma Adrián José Velásquez Figueroa, ex Capo del Dipartimento di Sicurezza di Miraflores, ai tempi di Chávez e sua moglie Claudia Patricia Díaz Guillén, ex ufficiale dell’armata ed ex-tesoriere, vicina al defunto mandatario, erano già da tempo sotto la lupa degli inquirenti stranieri: americani e spagnoli.

La coppia appariva negli archivi confidenziali dello studio panamegno Mossak Fonseca coinvolto nello scandalo Panama Papers.

Accumulata una gigantesca fortuna

Le autorità americane avevano già sospettano che la coppia Andrade Diaz, come tanti altri imprenditori e banchieri a loro vincolati, abbiano accumulato una gigantesca fortuna proveniente dall’uso indebito del cambio in Venezuela, quando si registrava una enorme differenza tra il cambio “officiale”, proposto dal governo, e quello “parallelo” che indicava il valore della valuta estera nel mercato nero. Quindi, i due avrebbero trafficato in buoni in dollari e sterline con il beneplacito di funzionari che conoscevano il tipo di operazione finanziaria messa in atto.

I tweet del Procurator

Senza dare molti dettagli, conosciuta la notizia della detenzione della coppia in Spagna, Saab si è affrettato a twittare sul fatto, ponendo l’enfasi sulla sua ferma volontà di lottare contro la corruzione.

“Hanno appena arrestato in Spagna Claudia Patricia Guillen Ex segretaria di FONDEN e Adrián Velásquez Figueroa vincolati ai Panama Papers” ha twittato.

E aggiunto: “Nelle irruzioni si sono individuati innumerevoli tecniche per legittimare capitali e arricchimento illecito che li obbliga a presentarsi dinnanzi le autorità competenti in Venezuela.”

Saab ha chiesto alla Spagna l’immediata restituzione dei due venezuelani perché, secondo il Procuratore, questi devono essere processati in Venezuela secondo la legge venezuelana.

Anche se le indagini negli Stati Uniti erano già a buon punto, il Procuratore ha attribuito l’arresto agli sforzi fatti dal governo di Nicolás Maduro.