Alfie: nuovo ricorso a Corte Suprema

(ANSA) – LONDRA, 17 APR – E’ stata depositata l’istanza di un nuovo ricorso alla Corte Suprema britannica sul caso di Alfie Evans, il bambino di quasi due anni in stato “semivegetattivo” per una patologia neurologica invalidante, ma mai diagnosticata esattamente, per il quale i medici chiedono di staccare la spina contro il volere dei genitori. L’istanza, presentata dai genitori di Alfie, poco più che ventenni, mira a ottenere un ripensamento rispetto al verdetto già emesso dalla giustizia del Regno favorevole a staccare la spina. Si tratta solo di un atto preliminare: se i giudici lo riterranno ammissibile, il caso sarà riesaminato. Altrimenti si procederà con il distacco dai macchinari, nell’Alder Hey Children Hospital di Liverpool, di fronte al quale è schierato un presidio di attivisti cristiani pro-life. I genitori si appellano al principio dell’ ‘habeas corpus’, come nel caso dei detenuti, per ottenere un nuovo giudizio sulla richiesta di trasferire Alfie al Bambino Gesù di Roma, disponibile a continuare ad assisterlo.

Condividi: