Calcio: il venezuelano César Farías allenerà la Bolivia

CARACAS – Il venezuelano César Farías (45 anni), è il nuovo commissario tecnico della nazionale di calcio della Bolivia. Lo ha annunciato la federcalcio locale. Il nuovo ct è reduce dall’esperienza in Bolivia alla guida del The Strongest, club con cui rimarrà ancora legato fino al termine del contratto nel mese di dicembre di quest’anno.

In precedenza il mister, nato 45 anni fa a Güiria nello stato Sucre, aveva allenato Nueva Cádiz (1993-1999), Zulianos (1999-2002), Trujillanos (2002-2003), Deportivo Táchira (2003-2004), Mineros (2004-2005), Deportivo Anzoátegui (2006-2007) in Venezuela. Poi all’estero troviamo le esperienze in Messico con il Club Tijuana (2013-2014), in India con il North East United (2015), in Paraguay con il Cerro Porteño (2016) ed infine con il The Strongest in Bolivia. Durante l’esperienza in India é famosa la sua lite con l’italiano Marco Materazzi.

Ma sicuramente é ricordato per le sue prestazioni sulla panchina della Vinotinto dove durante la Coppa America del 2011 ha raggiunto le semifinali. Questa é stata la miglior performance della nazionale creola nella massima competizione continentale. Con la nazionale, ma quella Under 20, si é qualificato per il mondiale che si é disputato in Egitto e dove la sua nazionale si é fermata agli ottavi.

Ora dovrà guidare la nazionale boliviana nella Coppa America 2019 e nelle qualificazioni per i mondiali che si svolgeranno in Qatar nel 2022. Ma prima sarà impegnato in quattro amichevoli contro l’Olanda U23 (25 maggio a Santa Cruz), poi le trasferte negli Stati Uniti (28 maggio a Filadelfia), Corea del Sud (7 giugno in Austria) e Serbia (9 in Austria).

La meta di Farías é portare al mondiale la verde dopo l’ultima esperienza in Usa ’94.

“L’idea é che la relazione con la federcalcio non dipenda da queste quattro amichevoli ma da un progetto a futuro” spiega mister Farías.

(FDS)