Il Lara punta ad un’altra impresa nel Metropolitano

CARACAS – In un girone dove ci sono Corinthians, Independiante de Avellaneda e Millonarios tutti pensavano che il ruolo del Deportivo Lara fosse quello della vittima sacrificale. Ma in questa edizione della Coppa Libertadores ha dimostrato tutto il contrario. Sopratutto nelle gare disputate tra le mura dello stadio Metropolitano di Cabudare dove ha ottenuto l’intera posta in palio: 6 punti su altrettanti disponibili. Ne sanno qualcosa Independiente e Millonarios battuti rispettivamente per 1-0 e 2-1. In trasferta la storia é stata ben diversa due ko in due gare.

Oggi, alle 20:30, ospita il Corinthians (all’andata finí 2-0 per i brasiliani) in una gara che potrebbe dare la svolta non solo al girone, ma anche alla stagione del Lara.

“Abbiamo una rosa corta, però con giocatori di altissimo livello. Solo ho a disposizione gli 11 titolari ed i tre che possono entrare. So che quando scenderanno in campo saranno dei guerrieri che lasceranno l’anima in campo per ottenere la qualificazione agli ottavi” ha dichiarato Leonardo González in un comunicato stampa.

Attualmente, la formazione della denomitana “ciudad musical de Venezuela” é al secondo posto con 6 punti, a pari merito che l’Independiente, e ne ha uno in meno del Corinthians.

L’unico dubbio di mister Leo Gonzalez é chi schierare in porta: Carlos Salazar o Luis Curiel, il primo é il titolarissimo in campionato, ma Curiel é sceso in campo nella sfida vinta per 2-1 contro il Millonarios.

Sull’altra sponda, il Corinthians dovrà fare a meno di Fagner a causa di un’infortunio alla coscia destra e che non sarà rischiato per non aggravare la lesione in vista dei mondiali in Russia.

L’unico precedente tra il Lara ed il Timão é quello del 14 di quest’anno quando i brasiliani grazie alle reti di Emerson Sheik e l’autorete di Henri Pernía s’imposero per 2-0.

Nelle competizioni internazionali, il Deportivo Lara ha uno score di 4 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte quando gioca sul rettangolo verde dello stadio Metropolitano. Questa sarà la prima volta che ospiterà una formazione brasiliana.

Dal canto suo, il Time do Povo ha una scia positiva di 7 gare senza subire sconfitte in trasferta. L’ultimo ko risale al 9 marzo del 2016, quando furono battuti per 3-2 dai paraguaiani del Cerro Porteño. Questa sarà la sua seconda trasferta nella terra di Bolívar dove ha affrontato Minerven (ko per 5-2 nella Coppa Conmebol del 1994) e Deportivo Táchira (1-1 nella Coppa Libertadores del 2012).

Per la gara di stasera l’arbitro designato dalla Conmebol é l’uruguaiano  Andrés Cunha che sarà coadiuvato da Mauricio Espinosa e Nicolás Taran.

In questa gara la nostra collettività sarà rappresentata da Giacomo Di Giorgi e Ricardo Andreutti.

Probabili formazioni

Deportivo Lara (4-2-3-1): Luis Curiel; Ignacio Anzola, Giacomo Di Giorgi, David Mendoza, Daniel Carrillo; Ricardo Andreutti, Carlos Sierra; Herlbert Soto, Pedro Ramírez, José Reyes; e Jesús Hernández.

Corinthians (4-2-4): Cassio; Guilherme Mantuan, F. Balbuena, Henrique, Sidcley; Gabriel, Maycon; Pedrinho, A. Romero, Jadson e Rodriguinho.

Arbitro: Andrés Cunha (Uruguay). Stadio: Metropolitano de Cabudare. Fischio d’inizio: 20:30

(di Fioravante De Simone)