Libri: la vedova di Garcia Marzquez dona la sua biblioteca personale

BOGOTA’. – La vedova di Gabriel Garcia Marquez, Mercedes Marcha, ha donato alla Banca della Repubblica di Colombia, la banca centrale del paese sudamericano, l’intera biblioteca privata dell’autore Premio Nobel per la Letteratura 1982, morto nell’aprile del 2014.

“Fanno parte della donazione circa 3 mila volumi, che corrispondono a 1102 edizioni dei suoi romanzi, racconti, le sue croniche, sceneggiature, lavori giornalistici, discorsi e saggi”, ha informato la Banca in un comunicato. L’istituto, che è già proprietario di vaste collezioni di arte e gestisce vari musei e biblioteche in tutto il paese, ha detto che distribuirà l’informazione contenuta nel “gioiello letterario” che gli è stato donato attraverso la sua rete di 29 centri culturali.

La collezione include oltre 500 edizioni delle opere di Garcia Marquez, con tutte le prime edizioni in spagnolo e in altre 43 lingue, far le quali l’italiano, l’inglese, il francese, il portoghese, il tedesco, il greco, il turco, il norvegese, il vietnamita e perfino il quechua, la lingua precolombiana che è tuttora parlata da milioni di persone in America Latina.