Calcio venezuelano: Stifano non sarà più l’allenatore del Táchira

CARACAS – Il Deportivo Táchira ha annunciato che l’italo-venezuelano Francesco Stifano (37 anni) “non sarà più l’allenatore per il Torneo Clausura”. La società giallonera precisa che “le due parti hanno deciso di comune accordo di separarsi”. Questo è quanto apparso sull’account twitter e nel comunicato stampa inviato dalla squadra andina.

L’avventura di Stifano con il Deportivo Táchira era iniziata l’11 ottobre dell’anno scorso. L’allenatore di origine campana aveva preso il posto del colombiano Santiago Escobar che era stato esonerato dopo il ko 3-1 in casa dello Zamora nella 14esima giornata del Torneo Clausura 2017. Grazie al suo palmarés vincente, il mister italo-venezuelano era stato chiamato per tentare una svolta nelle ultime giornate ed entrare nell’Octagonal del Torneo Clausura 2017. Nello sbricciolo di campionato disputato Stifano é riuscito a conquistare 5 punti su nove disputati.

Il 2018 era iniziato con l’avventura dell’allenatore nato 37 anni fa a Caracas nei preliminari della Coppa Libertadores. Nel primo turno della massima competizione continentale per club i gialloneri hanno avuto la meglio sugli ecuadoregni del Deportivo Macará: 1-1 in trasferta e 0-0 a Pueblo Nuevo. Poi nella fase sucessiva é stato elimimato dai colombiani del Santa Fé: ko interno 2-3 e 0-0 nello stadio Campin di Bogotá.

Nelle 17 gare disputate nel Torneo Apertura la squadra allenata da Francesco Stifano ha realizzato uno score di: 5 vittorie, 7 pareggi e 5 sconfitte con 20 reti segnate e 19 subite. Il Deportivo Táchira che all’ultima giornata si presentava all’ottavo posto della classifica, posizione che gli consentiva approdare ai playoff, ma é stato battuto per 1-0 dal Mineros scivolando al decimo posto, salutando le sue aspirazioni di approdare all’octagonal.

Sfortunatamente per il mister di origine salernitana i risultati non sono arrivati e la sua aventura nella città andina si é chiusa anzitempo.

(di Fioravante De Simone)