Juegos Suramericanos: CIV di Caracas protagonista nel torneo di pallanuoto

Le formazioni schierate a bordo piscina durante l'inno nazionale.
Le formazioni schierate durante l'inno nazionale.

CARACAS – Arrivano buone notizie per il Centro Italiano Venezolano di Caracas (CIV) nei Juegos Suramericanos Cochabamba 2018. Il club di Prados del Este é in festa per la medaglia di bronzo conquistata da José Gabriel Ruíz, uno dei coach sempre a bordo vasca per preparare i nuotatori ed i guerrieri della waterpolo del CIV di Caracas.

Il torneo di pallanuoto ha avuto come scenario la “Piscina Olímpica de Villa Tunari” dove la vinotinto ha sfidato Bolivia (vittoria 32-0), Argentina (sconfitta 4-6), Colombia (ko 9-14) e Perú (sucesso per 11-5). Grazie a questi risultati la nazionale venezuelana ha chiuso la fase a gironi al terzo posto con 6 punti, 56 reti segnate e 25 subite. I creoli hanno chiuso alle spalle di Argentina e Colombia che hanno conquistato rispettivamente 12 e 9 punti.

In semifinale sono stati battuti in una gara al cardiopalma dalla Colombia con un punteggio di 5-7. Nella finale per la medaglia di bronzo, la nazionale venezuelana ha battuto per 12-4 il Perú.

Facevano parte del gruppo della pallanuoto due italo-venezuelani Andrés Fasoli (6 presenze ed un gol nella sfida persa 9-14 con la Colombia) e Pedro Antonio Gutiérrez Benedetto (6 presenze).

Per la cronaca la medaglia d’oro nel torneo di waterpolo dei Juegos Suramericanos é stata vinta dall’Argentina che in finale ha battuto per 9-7 la Colombia.

Il Centro Italiano Venezolano di Caracas ha anche esultato per il bronzo conquistato nella stafetta femminile 4×100 stile libero. Facevano parte della squadra Andrea Garrido, Mariangela Cincotti e Fabiana Pesce. Nel caso della Pesce e della Cincotti non sono più nel club di Prados del Este, attualmente si allenano risperrivamente nel Parque Naciones Unidas e Sport Center Los Naranjos. La delegazione creola con un tempo di 3:56.41 ha chiuso alle spalle di Brasile (3:50.21) e Colombia (3:54.21).

(di Fioravante De Simone)