Pallavolo, Venezuela: presentata la stagione 2018 della LVV

La squadra del Potuguesa, campione 2017
La squadra del Potuguesa, campione 2017

CARACAS – Nella sede del Comité Olimpico Venezolano (COV) é stata presentata la stagione 2018 della Liga Venezolana de Voleibol (LVV) che avrà come sponsor la ditta “Sport Services”.

Al torneo che prenderá il via il prossimo 30 luglio parteciperanno nove squadre che sono state suddivise in due gruppi: “centrale” ed “occidentale”. In questo campionato ci sono due squadre esordienti: Carabobo Voleibol Club e Fedefanb (Federación Deportiva de la Fuerzas Armadas Nacionales Bolivarianas).

Nel girone centrale ci saranno: Académicos de Miranda, Bucaneros de La Guaira, Caribes de Caracas, Deportivo Anzoátegui e gli esordienti del Fedefanb. Mentre in quello occidentale: Portugueseños Voleibol Club (campioni in carica), Vencedores de Cojedes, Guerreros de Guárico e la new entry Carabobo Voleibol Club.

“In questo torneo giocheranno 150 atleti di ogni angolo del paese. Abbiamo avuto richieste per altre sedi, ma poi non c’é stato un accordo sull’aspetto economico. Noi speriamo che il campionato ci aiuti a trovare giocatori che possano rinforzare la nazionale” ha dichiarato Eduardo Álvaez, presidente della LVV.

Il campionato che prenderá il via il prossimo 30 giugno avrá una durata di due mesi e mezzo con un girone all’italiana con gare d’andata e ritorno.

Alla final four si qualificano le migliori due di ogni girone. Questa fase della Liga Venezolana de Voleibol si disputerá in una sede unica dove verrano fuori le due finaliste.

La vincitrice avrá l’onore di prappresentare il Venezuela nel “Sudamericano de Clubes Campeones de Voleibol Masculino”,  dove sfideranno le vincenti dei campionati di Argentina, Brasile, Bolivia, Cile, Paraguay, Perú ed Uruguay.

La squadra con piú scudetti della Liga Venezolana de Voleibol é Huracanes de Bolívar con tre, sfortunatamente la squadra che gioca le gare interne nel Palasport Hermanas González non sará tra le protagoniste di questa stagione. Poi a quota uno troviamo: Vikingos de Miranda, Bucaneros e Portugueseños.

(FDS)