Mogherini: “Nessuna relazione tra Zapatero e l’Unione Europea”

Federica Mogherini numero 2 dell'Unione Europea

CARACAS – A scanso di equivoci, meglio precisare. In quanto al Venezuela, l’ex presidente del governo spagnolo, José Luis Rodríguez Zapatero, ha agito ed agisce di sua iniziativa e a titolo personale. E durante la mediazione tra Governo e Opposizione, conclusa nel nulla, non ha mai rappresentato l’Unione Europea. Lo ha sottolineato, rispondendo a tre ben precise domande dell’eurodeputata, Beatriz Becerra, Federica Mogherini, Alto Rappresentante dell’Unione per gli Affari Esteri e la Politica per la Sicurezza.

L’Eurodeputata aveva chiesto alla responsabile della diplomazia dell’Unione, se l’ex presidente del governo spagnolo era stato investito della facoltà di parlare a nome suo, se si era preso in considerazione e se aveva mantenuto contatti recenti con il politico spagnolo circa la crisi venezuelana.

La risposta di Lady Pesc, fatta pervenire per iscritto all’eurodeputata, è stata precisa: “No”.

“La risposta alle sue domande – ha scritto la numero 2 dell’Unione Europea – è negativa”

L’Ue e la “pace negoziata” in Venezuela

Federica Mogherini ha spiegato che la mediazione portata avanti da Zapatero e dagli ex presidenti Leonel Fernández e Martín Torrijo, era sponsorizzata da Unasur.

Ha anche ricordato come l’obiettivo di una soluzione negoziata alla crisi venezuelana sia stato più volte proposta dal Consiglio dell’Unione Europea e come l’iniziativa dei tre ex presidenti, orientata a “facilitare il dialogo urgente, costruttivo ed efficace” in Venezuela, abbia ricevuto l’appoggio  esterno dell’Unione. Mogherini ha quindi ribadito che lo stesso obiettivo è stato anche cercato direttamente dall’Unione Europea. E lo ha fatto attraverso contatti con personalità che partecipano attivamente nella ricerca di una “pace negoziata”.

Una precisazione utile, quella della responsabile della diplomazia dell’Unione. Più volte l’intervento di Zapatero in Venezuela è stato interpretato come la partecipazione indiretta dell’Unione Europea e della Spagna nei negoziati.