A Torino è Ronaldo mania, tifosi all’aeroporto in attesa

Ronaldo scende le scalette dell'aereo
Ronaldo scende le scalette dell'aereo in una delle tante trasferte con il Real Madrid.

TORINO. – “Immaginavo fosse un buco nell’acqua, ma non potevo mancare…”. Nicola si allontana dal terminal voli privati dell’aeroporto di Torino deluso per non essere riuscito a vedere il suo nuovo idolo, Cristiano Ronaldo, ma con la certezza di avere fatto la cosa giusta. “Se dovesse esserci un’altra voce sul suo arrivo? Ritornerei! Ronaldo alla Juve è un sogno che diventa realtà”.

Le sue parole, semplici ma sincere, confermano quella che a Torino è diventata una mania, se non addirittura una psicosi. Tra i tifosi bianconeri tutti lo vogliono, tutti lo aspettano, con un entusiasmo che supera di gran lunga qualunque altro acquisto. Dopo il falso allarme dell’altra sera, una trentina di tifosi accorsi all’aeroporto per verificare di persona se la voce dell’arrivo dell’attaccante, le indiscrezioni si sono moltiplicate. !”Arriva oggi, no viene domani me lo ha detto un amico bene informato” sono i discorsi che tengono banco tra la gente juventina.

Lui, il fenomeno, attende l’evolversi delle trattative in vacanza, il cellulare a portata di mano per rispondere al suo procuratore, Jorge Mendes, che lo aggiorna passo dopo passo. Ma sotto la Mole sono già tanti quelli che cercano la sua maglia numero 7 con i colori bianconeri. Quella ufficiale, perché la replica è già disponibile su Amazon.

Impazziscono i tifosi, ma si fregano le mani anche le istituzioni torinesi. La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, su Facebook, pubblica un video di benvenuto al giocatore: “Ciao Cristiano, ti aspettiamo a Torino”. E il sovrintendente del Teatro Regio si dice pronto a mettere a disposizione della Juventus il suo prestigioso palcoscenico per la presentazione del giocatore.

In una gelateria del centro, intanto, si può gustare la coppa CR7, e c’è anche chi è sicuro di avere già visto il portoghese in città. Caccia a Cristiano ma anche al suo agente, Jorge Mendes, avvistato secondo alcuni tifosi al Principi di Piemonte, l’hotel di lusso scelto da Juventus e Torino per “parcheggiare” i nuovi arrivi fino alla sistemazione definitiva. Una notizia falsa, anche in questo caso, tanto più che l’hotel è chiuso per ristrutturazione da alcuni giorni. Ma sognare non costa nulla e qualche imprecisione ci può stare.