Il Napoli si raduna, Ancelotti è già amore con i tifosi

Ancelotti riceve Hamsik al raduno del Napoli
Ancelotti riceve Hamsik al raduno del Napoli

NAPOLI. – Cori per Insigne e Hamsik, ma anche per Verdi e Allan, e applausi a scena aperta al solo scorgere Carlo Ancelotti dietro un vetro. E’ cominciata con una festa, per la verità per pochi visto che erano circa 100 i tifosi sul lungomare, la stagione del Napoli che si è radunato oggi in un albergo davanti Castel dell’Ovo. Un raduno atipico, lontano dal Centro tecnico di Castel Volturno dove gli operai sono al lavoro per migliorare campi di allenamento, uffici e realizzare una piscina.

Gli uomini del Napoli sono arrivati presto ma alcuni hanno addirittura dormito in hotel, come mister Carlo Ancelotti e Fabian Ruiz, che nella tarda serata di ieri si è fermato a scattare selfie con i tifosi assiepati all’esterno. L’unico ad arrivare più tardi, verso le 11, è stato Allan, che aveva avuto un permesso speciale. Non c’è, invece, Ghoulam, che sta facendo terapie dopo il nuovo intervento al ginocchio e si unirà ai compagni a Dimaro, dove arriverà anche la speranza brasiliana Vinicius.

Il presidente De Laurentiis, invece, raggiungerà la squadra direttamente in Trentino dopo aver partecipato ai funerali di Carlo Vanzina. Volti sorridenti, voglia di ricominciare per i calciatori azzurri, che si sono fatti fotografare insieme ad Ancelotti durante i test medici e atletici, e hanno subito fatto gruppo come dimostra una calorosa stretta di mano immortalata tra Meret e Insigne, che da napoletano ha dato il benvenuto al nuovo portiere.

Ultime ore libere prima dell’appuntamento di domani mattina alle 8 allo stadio San Paolo da dove si partirà per il ritiro di Dimaro Folgarida. Intanto per il ds Giuntoli, in stretto collegamento con De Laurentiis e Ancelotti, continua il mercato estivo. Molte trattative sono legate al complesso intreccio che si scioglierà solo con la firma di Sarri per il Chelsea: l’ex tecnico azzurro potrebbe convincere infatti Abramovich a puntare forte per soffiare Jorginho al Manchester City. Il brasiliano, comunque, andrà via, anche perché non è tra i convocati azzurri.

Poi ci sono i sogni di mercato: sul lungomare di Napoli i cento tifosi radunati parlavano di Cavani e Benzema, sperando in un colpo di teatro di De Laurentiis. In attacco per ora le solide realtà di Ancelotti sono Milik e Inglese, oltre al’alternativa Mertens che Carletto vede da esterno.

Sul mercato per ora la priorità è trovare un esterno destro alternativo a Hysaj: su Lainer la distanza con il Salisburgo è di tre milioni, mentre dalla Spagna arriva la voce di una trattativa per Achraf, 19enne spagnolo di origine marocchina cresciuto nelle giovanili del Real Madrid, che è però nella lista della spesa del Borussia Dortmund.