Nuoto: Centro Italiano Venezuelano di Caracas lascia il segno anche nell’Aguas Abiertas di Araya

I nuotatori del CIV felici per l'ottima prestazione nella gara di Araya
I nuotatori del CIV felici per l'ottima prestazione nella gara di Araya

CARACAS – Come ci ha abituato nell’ultimo mese il Centro Italiano Venezolano (CIV) di Caracas ha messo in bacheca un’ennesima prova di prestigio in una gara di nuoto. Questa volta ha lasciato il segno nella quarta edizione del Campeonato Nacional de Aguas Abiertas di Araya, nel municipio Cruz Salmerón Acosta dello stado Sucre.

Alla prova natatoria hanno partecipato club provenienti dagli stati Miranda, Anzoátegui, Bolívar, Táchira e Mérida. Le categorie in gara sono state: Pre-Infantil (Under 9) alla Master (over 64).

Il piú bravo dei nuotatori del CIV di Caracas é stato Mehmet Ozbek che ha chiuso al terzo posto con un crono di 47’39.00. Mentre a livello femminile Elvic Arrieche ha chiuso al sesto posto con un tempo di  50’48.00.

Altri nuotatori che hanno dato il massimo per portare il vessillo del club di Prados del Este sono stati Vittorio Bozza (7mo che ha fermato il cronometro dopo 40’57.00) un gradino piú in basso Vittorio Rezzin (57’15.00).

Il CIV ha gioito anche per l’ottima prestazione di Arturo Godoy nono con un tempo di 41’00,00 alle sue spalle Victor Arrieche (10° con 43’01.00)

Infine, Leonardo Di Cesare é arrivato al 19esimo posto con un crono di 52’20.00. Mentre Beatrice Valenti ha dovuto alzare bandiera bianca a causa di un infortunio.

Il governatore della regione, Edwin Rojas, ha ringraziato tutti i nuotatori che hanno partecipato Campeonato Nacional de Aguas Abiertas di Araya. Dal canto suo, Antonio Saint Aubyn presidente della “Fundación Más allá de un Reto” si é mostrato soddisfatto dell’evento.

(di Fioravante De Simone)