Calcio venezuelano: pronti si parte! Inizia il Torneo Clausura

Zamora e La Guaira all’Octagonal

CARACAS – Passata la sbornia di Russia 2018, in alcune parti del mondo si inzia a giocare sul serio. Nella zona Conmebol si sono addirittura disputate le coppe, il Caracas é sceso in campo nel secondo turno della Coppa Sudamericana battendo per 2-0 nella gara d’andata i peruviani dello Sport Huancayo. Questo fine settimana, prenderà il via anche il Torneo Clausura della Primera División venezuelana.

Lo Zamora cercherà di fare l’accoppiata Apertura-Clausura in questo modo eviterebbe di disputare la finale scudetto. Le altre 17 squadre andranno a caccia non solo del titolo di questa fetta di stagione, ma anche garantirsi un posto nella fase a gironi della Coppa Libertadores 2019. In questo semestre ci sarà anche la Coppa Venezuela.

L’Academia Puerto Cabello che é al suo primo anno in Primera División si é mosso sul mercato puntando alla permanenza nella massima serie. Durante il Torneo Clausura si accomoderà sulla panchina della formazione dello stato Carabobo Pedro Depablos che avrà a disposizione giocatori del calibro di Juan Carlos Mora, Marcelo Moreno, German Ferreira, Enzo Maidana, Facundo Peraza, Luis Barrios e Giovanny Romero. Mentre hanno salutato la città di Puerto Cabello il mister Jeremy Nowak ed i giocatori Rolando Escobar, Octavio Zapata, Luis Altuve e Luis Cabrera

L’Aragua che ha avuto un rush finale da favola durante il Torneo Apertura prestazione che gli ha consentito qualificarsi per l’Octagonal ha cambiato alcuni elementi per il Clausura. Sono arrivati nella ciudad jardín Héctor Estrada (allenatore), Pedro Cordero, Ángel Gamboa, Keiner Pérez ed Hugo Soto. Mentre hanno lasciato la società giallorossa l’allenatore José Manuel Rey, José Romo e Framber Villegas. La meta della squadra maracayera é quella di migliorare la performance del Torneo Apertura e qualificarsi per una competizione continentale.

L'allenatore Franco dà indicazioni ai suoi durante la partita.
L’allenatore Franco dà indicazioni ai suoi durante la partita.

L’Atlético Venezuela del mister italo-venezuelano Antonio Franco si é anche mosso sul mercato di riparazione acquistando giocatori come Eduardo Lima, Federico Alonso, Romer Rojas ed il bomber Edder Farias. La formazione capitolina ha ceduto Gonzalo Malán, Elías Borrego, César González, Héctor “tico” Pérez, Luis Martínez, Cristian Alessandrini e Rubén Ramírez.

Il Carabobo che ha disputato un’ottima regular season ha fatto solo alcuni ritocchi alla sua rosa. Sono arrivati nella ciudad industrial de Venezuela Framber Villegas e John Méndez. Mentre non fanno più parte della rosa granata José Manrique, Rafael Quiñones, Ángel Gamboa e Daniel Valdés.

Dal canto suo il Caracas che sogna di riportare a casa lo scudetto si é rinforzato con gli arrivi di Leomar Pinto, Ronaldo Chacón e l’italo-venezuelano Ruberth Quijada Fasciana che ritorna dopo l’esperienza con i catarioti del Al Gharafa. Non giocheranno con i rojos del Ávila durante il Clausura Juan Reyes, Daniel Daza, Rodrigo Febres, Cristian Flores, Jefre Vargas, Edwuin Pernía, Alain Baroja e Edder Farías.

Il Deportivo Anzoátegui che punta alla salvezza si é anche mosso sul mercato nella casella delle entrate troviamo oltre all’allenatore José González, Eduard Granadino, Jairo Otero, Kevin Herrera, Williams Arismendi e Jesús Yendis. Mentre in quella delle uscite Lisandro Altieri (allenatore), Uriel Raponi, José Peñaranda e Walberto Caicedo.

Il Deportivo Lara, vincitore del Torneo Clausura 2017, in questo semestre si è rinforzato con gli arrivi di: Juan Medina, David Centeno, Martin Batallini, Jefre Vargas, Argenis Gómez e Juan Castellanos.

Una delle candidate alla vittoria finale, il Deportivo Lara, ha solo fatto un acquisto on questa finestra di mercato Darwin González.

L’italo-venezuelano Edgar Pérez Greco è uno dei perni del Táchira. ( Prensa Táchira)

Il Deportivo Táchira che ha disputato un Torneo Apertura aldisotto delle spettative ha approfittato del mercato di riparazione per sistemare la sua rosa. Iniziando con l’arrivo del mister spagnolo Alex Pallarés che dopo l’esperienza con l’Atlético Venezuela sogna di riportare in alto il carrusel aurinegro. C’é il ritorno del bomber paraguaiano Víctor Aquino che nella stagione 2017 ha messo a segno 19 reti in 36 gare disputate. I tifosi andini gioiscono anche per il ritorno di uno dei beniami: il bomber Giancarlo Maldonado.

I gialloneri hanno anche acquistato José Miguel Reyes, Edwin Quero, Carlos Cermeño, Ronaldo Lucena, Jonathan Lopera, Esli García e Pablo Camacho. Mentre hanno ceduto: Darwin Gómez, Luis Páez Restrepo, Sergio Almirón, Maximiliano Cantera, Jan Carlos Vargas e José Contreras.

L’Estudiantes de Caracas che punta alla salvezza in questo Torneo Clausura avrà in rosa l’italo-venezuelano Alessandro Paciocco, con un passato nelle giovanili dell’Empoli.

Oltre al gioiellino uscito dal CIV di Caracas sono arrivate alla corte degli accademici: Juan Reyes, Leminger Bolívar, Jesús Serrano, Daniel Daza, Carlos Gorrochotegui, Luis Ríos, Freddy Vásquez e Renzo Rolfo. Hanno salutato l’Estudiantes de Caracas Álvaro Forero, Michael Márquez, Javier Bolívar, Ricardo Halley e Otoniel Espinoza.

Mentre l’Estudiantes de Mérida che sogna di migliorare la performance del Torneo Apertura ha perso un pezzo da novanta come Luis “Yoko” Barrios, ma si é rinforzato con l’arrivo del centrocampista Jesús “chiki” Meza.

La lotta per il Torneo Clausura inizierà domani con tre gare: Estudiantes de Caracas-Monagas (Universidad Santa María alle 15:30), Aragua-Portuguesa (Stadio Hermanos Ghersi alle 15:30) ed Estudiantes de Mérida-Carabobo (estadio Metropolitano alle 18:00).

Domenica sarà il turno di: Atlético Venezuela-Deportivo Lara (stadio Giuseppe Antonelli alle 15:30), Zulia-Táchira (stadio Pachencho Romero alle 16:00), Academia Puerto Cabello-Metropolitanos (stadio La Bombonerita alle 17:00), Mineros-Deportivo Anzoátegui (stadio Cachamay alle 17:00) e Zamora-Deportivo La Guaira (stadio Agustín Tovar alle 19:30).

La gara Caracas-Trujillanos é stata rinviata a causa degli impegni dei capitolini in Coppa Sudamericana.

(di Fioravante De Simone)