Black-out, per ore Caracas senza servizio elettrico

Il ministro dell’Energia Elettrica, Luis Motta Domínguez, ha assicurato che i tecnici di Corpooelec lavorano per ripristinare il servizio elettrico in tutto il Paese

CARACAS – “Fiat lux”. E’ quello che hanno chiesto i “caraqueños” sorpresi da un black-out durato ore. Il ministro dell’Energia Elettrica, Luis Motta Domínguez, ha assicurato che i tecnici di Corpooelec lavorano per ripristinare il servizio elettrico in tutto il Paese. Ma molti quartieri della “Gran Caracas”, dello Stato Vargas e dello Stato Miranda sono ancora all’oscuro. L’origine del black-out, stando al ministro, sarebbe stato localizzato nella centrale elettrica di Santa Teresa. Il ministro Jorge Rodríguez é stato piú preciso. Ha infatti affermato che il guasto é stato provocato dal maltempo che imperversa nel “Sector el Peñon” a Ocumare del Tuy.

Per i “caraqueños” sono state ore di caos. Semafori spenti, uffici e succursali bancarie chiusi, negozi con  le saracinesche abbassate e metropolitana ferma. Anche i servizi telefonici hanno subito interruzioni e l’internet ha smesso di funzionare.

L’interruzione del servizio elettrico, specialmente per coloro che vivono e lavorano negli ultimi piani dei grattacieli della capitale, si é trasformato in un vero e proprio incubo. Lo é stato anche per la protezione civile, i pompieri e la polizia i cui centralini non hanno smesso di squillare. Tante le emergenze dovute specialmente a persone rimaste chiuse negli ascensori.

Caos negli ospedali, emergenza nell’aeroporto Simón Bolívar

Caos anche negli ospedali, che hanno dovuto riprogrammare interventi chirurgici. Emergenza nell’aeroporto internazionale Simón Bolívar. Tanti i voli in partenza sospesi e tanti quelli in arrivo dirottati verso altri aeroporti.

Il Parlamento ha interrotto il dibattito sull’entrata in vigore del nuovo conio monetario. E i partecipanti al Congresso del partito di governo hanno tardato nel riconfermare il presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, alla presidenza del Psuv.

L’interruzione del servizio elettrico nel Paese é sempre piú frequente. E da mesi anche la capitale ne é vittima. La Florida, Las Palmas, San Bernardino, Sabana Grande, La Castellana, Altamira, El Hatillo sono solo alcuni tra i quartieri che piú ne soffrono le conseguenze. L’interruzione del servizio elettrico, quindi, non é piú circoscritto alla provincia. Caracas resta comunque una cittá privilegiata. Infatti, a differenza del resto del Paese, dove l’interruzione del servizio elettrico puó durare anche giorni, nella capitale i black out durano ancora solo poche ore.