Tragico epilogo, ucciso connazionale dai suoi rapitori

Elio Simonelli, commerciante assai apprezzato in seno alla nostra collettivitá di Maracay, é stato ucciso da alcuni delinquenti durante un tentativo di sequestro.

MARACAY – Ancora un connazionale vittima della delinquenza che ormai non ha freno. Elio Simonelli, commerciante assai apprezzato in seno alla nostra collettivitá di Maracay, é stato ucciso da alcuni delinquenti durante un tentativo di sequestro.
Il connazionale, proprietario di vari locali commerciali tra i quali i depositi della Nestlé nello Stato Aragua, era stato rapito da almeno cinque malviventi. Stando alle prime ricostruzioni della dinamica del sequestro, che dovranno essere confermate dalle autoritá di polizia, Simonelli si trovava nella Strada Bolívar, nel “Sector 18 de Mayo” del “Municipio Lináres Alcántara”, nello Stato Aragua. I malviventi, con la minaccia delle armi, lo obbligavano a salire su una vettura marca Toyota, modello Four-Runner.

Il tentativo di fuga

Pare che il connazionale, una volta a bordo dell’automobile, approfittava d’un attimo di distrazione dei delinquenti per tentare la fuga. Sempre stando ad una prima ricostruzione del sequestro, ci sarebbe stata una violenta colluttazione tra il connazionale e due dei delinquenti. Uno di questi cacciava l’arma ed sparava vari colpi. Alcuni colpivano il connazionale provocandone la morte.
I delinquenti, forse in presa al panico, abbandonavano l’automobile e si davano alla fuga. Un folle corsa che concludeva la morte di tre di loro. Infatti, l’intervento della polizia é stato tempestivo. Con l’aiuto di un elicottero i malviventi erano localizzati. Dopo un inseguimento, lo scontro a fuoco. Gli agenti del CICPC abbattevano tre dei malviventi.
L’industria del sequestro, specialmente nella provincia venezuelana, é tra i piú redditizi. E purtroppo sono tanti i connazionali che ne sono vittime indifese. La stragrande maggioranza dei rapimenti non é denunciato e non tutti, come accaduto appunto con Simonelli, si concludono con la liberazione della vittima.