Borrell, il dialogo per risolvere i problemi del Venezuela

Il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell
Il ministro Borrell ha difeso l’atteggiamento dialogante del governo e ha precisato che ció non significa non condividere le politiche tracciate dall’Unione Europea nei confronti del Venezuela

CARACAS – Spagna considera necessario insistere nel dialogo tra Governo e Opposizione per  trovare soluzioni che permettano di superare la gravissima crisi umanitaria che vive il Paese. Il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, ha assicurato che il dialogo permette di “esplorare le possibili soluzioni a una congiuntura di grosso rischio”.

– La crisi umanitaria é molto grave – ha detto il ministro -. E’ una crisi umanitaria associata a quella politica.

Il ministro Borrell ha commentato che a volte é criticato poiché mantiene un canale aperto con il collega venezuelano, Jorge Arreaza. Ma, ha assicurato, “é questo il lavoro che deve svolgere il ministri degli Esteri”.

– Per trovare soluzioni, bisogna parlare – ha detto.

Il ministro ha anche sostenuto che in America Latina, oggi, vi sono due grandi problemi: Venezuela e Nicaragua. E di questi si é parlato nel corso dell’ultimo Consiglio Europeo dei Ministri degli Esteri. Sono temi, ha anche detto, sui quali in Europa si tornerá sicuramente a parlaere nel corso del Consiglio “informale” di Vienna..

Il quanto al viaggio in America Latina del presidente del Governo spagnolo, Pedro Sánchez, il ministro ha detto che é la dimostrazione del grande interesse della Spagna verso questa parte dell’America.

Redazione Madrid