Amarcord: quella volta che la Vinotinto giocó con la maglia del Peñarol

La formazione del Venezuela che scese in campo con la maglietta giallo-nero del Peñarol
La formazione del Venezuela che scese in campo con la maglietta giallo-nero del Peñarol

CARACAS – La storia della nazionale di calcio del Venezuela non ha un grande palmares. Prima del boom vinotinto durante la gestione di Richard Páez erano piú le amarezze che le gioie. Ma gli aneddotti e storie tramandate a voci di quel periodo sono tante. Oggi vogliamo raccontarvi la volta che il Venezuela giocò una gara della Coppa America con la maglia del Peñarol.

Il 18 gennaio del 1967 nella splendida cornice dello stadio Centenario di Montevideo faceva il suo esordio nella massima competizione per nazionali. A quei tempi, la maglietta della nazionale creola era rossa come quella del Cile.

Casualitá del destino, nella gara che bagnó l’esordio del Venezuela fu proprio contro la roja. Nessuna delle due nazionali aveva una divisa alterna per affrontare la gara, gli organizzatori del torneo andarono a scovare nel magazzino del Centenario per trovare delle divise secondarie e trovarono quelle del Peñarol (formazione fondata nel 1891 da un gruppo di italiani di Pinerolo). Per decidere chi doveva usare la maglia del carbonero fu effettuato un sorteggio con il lancio della monetina che fu vinto dai cileni. Ad avere l’onore di indossare la casacca della formazione che nel 1966 vinse la Coppa Libertadores e la Coppa Intercontinentale furono i creoli.

I tifosi che gremirono i gradoni del Centenario videro indossare la casacca dei propri beniamini ai venezuelani. Quel giorno nell’undici di partenza di Rafael Franco c’erano tre italo-venezuelani: Vito Fassano, Luis Mendoza Benedetto ed Humberto Scovino. Il fatto che i creoli usassero la maglia del Peñarol provocò che gli hinchas charrúas facessero il tifo per il Venezuela.  Per la cronaca la gara finí 2-0 per la roja con una doppietta di Marcos (12’ e 41’).

Dopo la gara contro la roja la nazionale creola sfidó: Uruguay (ko 4-0), Argentina (sconfitta 5-1, ci fu anche il primo storico gol nella Coppa América fu di Rafael Santana al 72’), Bolivia (vittoria per 3-0 reti di Scovino al 59’, Santana 67’ e Ravelo 84’) e Paraguay (ko 5-3)

Per la cronaca la Coppa America del 1967 fu vinta dall’Uruguay che nella gara decisiva superó per 1-0 gli acerrimi rivali dell’Argentina. La rete fu segnata da Pedro Virgilio Rocha al 74esimo sotto la curva Colombes mandando in delirio i tifosi seduti sui seggiolini dello stadio Centenario.

Il tabellino

CILE – VENEZUELA 2-0

Gol: Marcos (12’ e 41’)

Cile (2): Olivares, Adriazola, H. Cruz, Elias Figueroa, Villanueva, Hogge, Araya, Ignacio Prieto, Campos (Gallardo), Rubén Marcos e Saavedra (Castro). CT: Alejandro Scoppelli.

Venezuela (0): Vito Fasano, David Motta, Freddy Elie, Luis Zarzalejo, José Vidal (G. González), Antonio Ravelo, Sebastián Gala (R. Naranjo), Argenis Tortolero, Luis Mendoza, Humberto Scovino e Rafael Santana. CT Rafael Franco.

Data: mercoledí 18 gennaio 1967. Stadio: Centenario di Montevideo. Note: gara valevole per la prima giornata della Coppa America Uruguay 1967

(di Fioravante De Simone)