Calcio: Piatek fa Ronaldo, quante sorprese nella A!

Piatek, il giocatore del Genoa in maglia rossoblu
Genoa, Piatek segna a raffica

ROMA.- Cristiano Ronaldo è ancora a secco in una Juventus già capolista mentre i capocannonieri sono una new entry, il polacco Piatek, oltre al centrocampista Benassi, entrambi con tre gol. Sono alcuni dei paradossi delle prime tre tappe della serie A che va in ferie due settimane per dare spazio alle nazionali.

Il Sassuolo ha il miglior attacco avendo segnato otto gol, più della Juventus, ma può essere superato dalla Fiorentina che può diventare la più prolifica della serie A, oltre ad arpionare in vetta i bianconeri, se supererà nel recupero la Sampdoria.

Inoltre le migliori difese con un gol subito sono la Spal, la Fiorentina e la Samp (che ha però una gara in meno). La peggiore è quella del Chievo con 9 gol subiti, ma a seguire, insieme al Genoa, c’è il Napoli di Ancelotti con 6 reti sul groppone.

Le sorprese riguardano anche un altro aspetto: le squadre che dovrebbero contrastare la Juve nella corsa scudetto, o almeno concorrere alla zona Champions, hanno già perso: Napoli, Roma, Milan e Inter una volta , la Lazio due. Il cospicuo ricambio di giocatori ha fornito risultati positivi visto che i nuovi arrivati hanno prodotto 20 gol su 78.

Sette sono stati segnati da elementi nuovi per il calcio italiano: la tripletta del polacco Piatek, già segnalatosi con un poker in Coppa Italia, dimostra la consueta lungimiranza di Preziosi visto che il Genoa già pregusta una cessione a peso d’oro se il polacco confermerà le sue doti di goleador. Tra i nuovi l’argentino Rigoni ha siglato una doppietta per l’Atalanta. A completare il quadro ci sono i gol di Mraz, slovacco dell’Empoli, e di Meitè, francese del Torino.

Ci sono poi le reti dei reduci, giocatori provenienti dall’estero ma con un passato in Italia: due gol ha segnato Boateng nel Sassuolo, uno Gervinho nel Parma, Pasalic nell’Atalanta e Pastore nella Roma. Infine otto gol sono stati segnati da giocatori trasferitisi da altre squadre italiane: una doppietta Defrel, un gol ciascuno Nainggolan, Gerson, De Vrij, Inglese, Kouamé e Ferrari.

La sosta del campionato servirà a molte squadre per rivedere schemi, puntellare la preparazione, recuperare gli infortunati. Alla ripresa della serie A, alla vigilia della Champions, ogni altro inciampo potrebbe preludere alle prime crisi della stagione.