Ministro Zerpa: “Banca pubblica e privata potrà acquistare e vendere valuta”

Accompagnato dal presidente della Banca Centrale, Calixto Ortega, il ministro Zerpa ha assicurato che il nuovo schema che regolerà le transazioni in valuta estera “apre una finestra agli investimenti”.

CARACAS – La banca pubblica e privata potrà comprare e vendere valuta estera al tasso unico fissato dalla Banca Centrale del Venezuela. Lo ha annunciato il ministro dell’Economia e della Finanza, Simón Zerpa.

– Le operazioni di cambio, fino a ieri riservate esclusivamente alle agenzie di cambio ora potranno essere realizzate anche dalla banca pubblica e privata – ha spiegato il ministro -. In questo modo, ogni cittadino potrà vendere o acquistare valuta secondo le proprie necessità.

Accompagnato dal presidente della Banca Centrale, Calixto Ortega, il ministro Zerpa ha assicurato che il nuovo schema che regolerà le transazioni in valuta estera “apre una finestra agli investimenti”.

– Le regole del gioco sono chiare – ha detto il ministro -. Gli imprenditori potranno portare liberamente le proprie divise e investire in Venezuela. Chi, invece, preferirà operare nel mercato parallelo, lo farà nell’ombra, correndo un grosso rischio finanziario e legale. Il nuovo sistema – ha aggiunto – è aperto e trasparente e disegnato per promuovere lo sviluppo dell’economia.

Il ministro Zerpa ha anche spiegato che la Banca Centrale sarà incaricata di centralizzare l’acquisto e la vendita della valuta prodotto delle esportazioni dell’industria pubblica, come ad esempio la Holding petrolifera. Dal canto suo, l’imprenditorialità privata dovrà consegnare alla Banca Centrale il 20 per cento della valuta frutto delle esportazioni. L’80 per cento restante sarà suo.

Il ministro ha reiterato che il tasso di cambio attuale è di 61,3 Bs.S. per dollaro. E ha annunciato che nei prossimi giorni il capo dello Stato annuncerà nuovi provvedimenti.